Malattia di peyronie

Salve,
Sono un uomo di 45 anni e negli ultimi mesi, ho notato che in fase di erezione, il pene piega verso destra presentando una lieve curvatura ed indurimento a circa un centimetro dalla base, simultaneamente riscontrando una significativa difficoltà a raggiungere il consueto inturgidimento.
Ragion per cui mi sono sottoposto a visita medica e l'andrologo, confermando la presenza di fibrosi, ma non ritenendola particolarmente grave, anche in base a totale assenza di dolore, mi ha consigliato un ciclo di Neprinol, un integratore naturale appunto indicato per curare la malattia di Peyronie.
Essendo però il sottoscritto maggiormente propenso a dare fiducia all'industria farmaceutica, se possibile vorrei avere informazioni ed opinioni circa l'efficacia di tale rimedio, anche in virtù del fatto che sul web, al di là dei siti in cui è venduto, non ho trovato nulla a riguardo.


Ringrazio in anticipo per l'attenzione.


Saluti cordiali
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.le utente

la malattia di La Peyronie è una patologia ad eziologia sconosciuta anche se la maggior parte della letteratura è incline a pensare che sia determinata da microtraumi ripetuti che avvengono durante gli atti sex. Per fare una diagnosi oltre alla visita serve eseguire un'ecografia dinamica peniena indispensabile per quantificare la lesione e la sua morfologia. E' prioritario agire precocemente nel migliore dei modi e questo dipenderà dal tipo di lesione (fibrosa e/o calcifica) e dall'esperienza e professionalità del singolo specialista.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egr. Dr. Maretti,

La ringrazio per la risposta e delle nozioni, ma la mia domanda era mirata a fugare i dubbi circa la terapia a base di Neprinol indicatami e capire se, a seguito di visita ed ecografia rilevanti incipiente malattia, essa può appunto considerarsi alla stregua di un "agire precocemente nel migliore dei modi" ed interrogativo nasce, come ho avanzato allo stesso specialista, dalla poca fiducia verso trattamenti naturali soprattutto quando vi è un'urgenza, anche da Lei sottolineata, ma non essendo io un medico, oltreché privo di conoscenze basate su studio, chiedo in cerca di certezze, tuttavia lontano dalla volontà di mettere in forse la preparazione dell'andrologo al quale mi sono rivolto.

Ringrazio per l'attenzione e porgo i miei più cordiali saluti.
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
La medicina è una scienza basata sull'evidenza e non mi risulta ce ne sia in letteratura sul composto da lei indicato nella malattia di la Peyronie.

Ancora cordialità

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio