Conservazione dose testosterone

Stimati Dottori,
è da un paio d'anni che ho iniziato la terapia sostitutiva del testosterone venendo da un severo ipogonadismo.
La terapia mi ha dato risultati relativamente soddisfacenti sia in termini di libido, energia, motivazione rendendomi di nuovo l'uomo che ero.
Unica pecca è la fluttuazione del farmaco che mi porta ad avere alti valori di testosterone i primi 10 giorni e via via più scarsi nei successivi 11, Faccio una puntura di Testoviron 250 ogni 3 settimane e mi chiedevo potessi dividere la fiala in due siringhe, una iniettarla subito e l'altra dopo 10 giorni.
Per la verità è una pratica che ho già fatto, un paio di volte avendone a mio giudizio un miglior beneficio, conservando la siringa pre-riempita al buio a temperatura ambiente, però mi è stato fatto notare da un parente sanitario che non è una pratica corretta e che il farmaco può venire compromesso.
Le cose stanno cosi'?
Grazie per chi mi vorrà rispondere
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
caro lettore
provi a fare una fiala da 250 mg ogni 15 gg
è piu semplice ed efficace
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio