x

x

Formazione continua di aderenze balanoprepuziali

Quanti tipi di preservativi esistono? 👉Scegli il più adatto a te!

Salve,
qualche mese fa durante un check-up generale l'urologo ha notato delle aderenze balanoprepuziali: in quella seduta e nelle due successive ha effettuato operazini di sbrigliamento ricorrendo anche ad anestetico.
Oggi, a distanza di oltre tre mesi dall'utlimo incontro, continuo a manifestare la tendenza alla formazione di tali aderenze che puntualmente provvedo a sbrigliare personalmente.
L'entità delle nuove aderenze è decisamente inferiore a quelle trattate dall'urologo.

Vorrei sapere se questo fenomeno di formazione continua delle aderenze avrà fine, prima o poi: secondo l'urologo che mi ha seguito esse non avrebbero più dovuto presentarsi.

Grazie per il vostro parere.
[#1]
Dr. Andrea Loreto Urologo, Andrologo 219 5
Salve, penso che si debba pensare ad ina circoncisione visto che la situazione continua a ripresentarsi, forse fattori predisponenti come il sovrappeso, il diabete ecc potrebbero condizionare la ripresentazione delle aderenze. La circoncisione invece liberando tutta l’area permette una risoluzione completa.

Spero di esserle stato d’aiuto

Dott. Andrea Loreto
Roma - Reggio Emilia - Parma
+39 3515262627
Info@andrealoreto.it
www.andrealoreto.it

[#2]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,5k 40 14
Caro lettore.
Andrebbe visto e visitato dal vivo per capire meglio.
Le aderenze di possono liberare ma la recidiva è possibile.
Nel caso si ricorrere come suggerito dal collega ad intevento più risolutivo.
Cordiali saluti.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio