Extrasistolia e ansia

Partecipa al sondaggio
Cari dottori, mi ritrovo a riscrivere delle mie extrasistoli, dopo altri esaudienti consulti. Sono un ragazzo di 20 anni, non fumo, mangio abbastanza bene e sono in pesoforma. Ho sofferto (e sporadicamente soffro) di ipocondria e attacchi di panico, e soffro (adesso molto sporadicamente) di extrasistoli. Ho effettuato vari esami: ecocardio, holter 24, visita sportiva agonistica (a ritmi bassi a causa del mio stato emotivo), svariati ecg, analisi tiroide... Tutto nella norma! Quindi le extrasistoli sono state attribuite al mio stato d'ansia (ho fatto valutare i miei esami a 3 diversi cardiologi), placato non ancora del tutto, prima da qualche goccia di xanax, in seguito da un percorso psicoterapeutico. Da quando sono più tranquillo le extrasistoli sono diminuite all'incirca dell'80%, ho notato che peró, mi capita di avvertirle quando sbadiglio o prendo un grosso respiro (all'incirca succede 1-2 volte a settimana). A cosa puó essere dovuto questo disturbo "meccanico", è fisiologico? Posso stare tranquillo? Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Gentile utente
non è un disturbo "meccanico" come lei lo definisce, ma elettrico e banale.... nel suo caso le extrasistoli possono essere facilitate dall'ansia (tanto è vero che con terapia adeguata sono notevolmente diminuite), ma non possono essere totalmente annullate....
Si tranquillizzi e continui il percorso di terapia per l'ansia.
Cordialità

Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2]
Attivo dal 2012 al 2016
Ex utente
Gentile dottore la ringrazio per la celere risposta, Le chiedo se prima o poi le potró annullare completamente, o almeno annullare i sintomi che provocano (anche se come ho detto le ho diminuite drasticamente con la psicoterapia strategica), visto che so che ne soffriamo tutti, ma non tutti le avvertono. Inoltre, nonostante le innumerevoli rassicurazioni, sono ancora bloccato con lo sport, ho paura che mettendo sotto sforzo il cuore mi succeda qualcosa di brutto, ed è da circa un anno che ho smesso di giocare a calcio. Posso tralasciare senza paure questa fobia? Le extra rimangono tali o possono trasformarsi in qualcosa di peggiore (quando le avverto ho paura di avere un arresto cardiaco)?

L'esito dell'ecocardiogramma è il seguente:

ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie e spessori parietali. Eucinesia segmentaria con buona funzione globale di pompa (FE65%). Atrio sinistro e cavita destre nella norma, Setti integri. Radice aortica di normali dimensioni con regolare movimento di apertura delle semilunari. Valvola mitrale normale con regolare movimento dei lembi, al color-doppler minimo rigurgito,pattern da normale riempimento. Minimo rigurgito tricuspidalico con normale stima indiretta della PAPs. Pericardio indenne.

L'esito dell'holter è il seguente:

La frequenza cardiaca media è stata 75,la minima 41 alle 5:39,la massima 154 alle 8:27. Pause superiori a 2,5 secondi sono 0, battiti ventricolari 0,con 0 Run-v e 0 coppie-V. Eventi di Bigeminismo ventricolare 0 ed eventi di trigeminismo ventricolare 0. Battiti sopraventricolari 17,con 0 Run-sv, eventi di bigeminismo sopraventricolare 0 e di trigeminismo sopraventricolare 0. Totali periodi di Fib/Flutter 0. Totale minuti episodi ST 0. Si evidenziano episodi di tachicardia sinusale nelle ore diurne.
Nessuna indicazione, Nessuna medicazione.
(durante l'holter non ne ho avvertite)

La ringrazio infinitamente per l'attenzione!

[#3]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Il suo problema vero non sono le extrasistoli, tralaltro sopraventricolari e numericamente insignificanti..... Il suo vero problema è l'ansia e sembra che il percorso di terapia specifica non abbia dato i suoi frutti. Ne parli con lo psicoterapeuta...
Saluti
[#4]
Attivo dal 2012 al 2016
Ex utente
Certamente non ho debellato il problema ansia completamente, ma sento di essere migliorato molto, e spero di liberarmene completamente alla fine del percorso di psicoterapia. Detto questo, posso quindi svolgere tranquillamente l'attività sportiva, e non far caso ai fastidiosi e brevi sintomi che si presentano (ormai sempre più sporadicamente)? Ps l'ecocardio è stato effettuato un anno fa, l'holter nel marzo scorso. La ringrazio nuovamente per l'aiuto!
[#5]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Può fare attività sportiva tranquillamente...............questo è il mio parere. Ovviamente ascolti quello del suo cardiologo di fiducia.
Saluti
[#6]
Attivo dal 2012 al 2016
Ex utente
Grazie per l'attenzione posta al mio caso e per la celerità che L'ha contraddistinta. Il parere dei medici che mi hanno seguito è identico al Suo, spero di eliminare completamente le mie fobie. Cordiali saluti
[#7]
Attivo dal 2012 al 2016
Ex utente
Un'ultimissima delucidazione che Le chiedo è: come mai durante grosse inspirazioni mi è capitato di avvertire i sintomi dell'extrasistole? Grazie ancora per avermi dedicato il suo tempo
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto