Utente
Gentili dottori,
scrivo per conto di mia mamma, anni 71aa, asmatica, gastrite cronica da reflusso, recente rimozione polipi dal colon, allergia cefalosporine e alle nocciole. Sindrome ansioso - depressiva. Dislipidemia. Test da sforzo 2010 negativo. Ha sempre avuto episodi di tachicardia, "salto" del battito, andata anche al PS un anno fa e l'ECG era nella norma.
In seguito a un recente riscontro di ipertensione arteriosa, il medico curante gli ha prescritto visita cardiologica + ecg (familiarità per cardiopatie).
Effettuata ECG + visita cardiologica:

ECG :
Freq. vent. : 65 BPM
Int PR: 190 ms
Dur QRS: 85 ms
QT/QTc: 392/404 ms
Assi P-R-T : 36 - 12 7
RR medio: 910 ms
QTcB: 410 ms
QTcF: 404 ms

RITMO SINUSALE
BASSO VOLTAGGIO DEL QRS SULLE PRECORDIALI
INFARTO INFERIORE, PROBABILMENTE PREGRESSO
ECG ANORMALE.

VISITA CARDIOLOGICA
ECG ritmo sinusale possibile esiti di necrosi inferiore.
EO: toni validi ritmici pause libere, polsi periferici presenti isosfigmici. MV presente non segni di stasi PA 150/90 mmHg.
Conclusioni: lieve ipert. arteriosa, prescritto il nebivololo.
Da programmare un ecocardiogramma e un test da sforzo, da provare con lacirex 4 mg vista problematica asmatica.

DURANTE LA VISITA il cardiologo (io ero presente) non ha riscontrato niente di allarmante e ha prescritto l'holter per vedere l'ipertensione/cuore.
Poi solo il medico curante le ha detto, leggendo l'ECG, che ha avuto un infarto pregresso (!!!), ma il medico curante ha riferito che il cardiologo non ha detto niente a lei (e a me) per non spaventarla/ci (noi "in tranquillità" non avevamo letto la lettera del cardiologo e ECG). Dai dati, c'è da preoccuparsi? Quali esami fare ulteriormente? Il cardiologo ha detto "tutto bene" per farci stare tranquille? Mi sembra un po' strano. Grazie.

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, lei fa domande alle quali noi, da lontano e senza poter visionare documenti, non possiamo certo dare risposta....
c'è da preoccuparsi?
Il cardiologo ha detto "tutto bene" per farci stare tranquille?
Solo il cardiologo che le ha refertato l'ECG può risponderle.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, desideravo solo un parere medico, in base AI DATI dell'ECG. Procederemo con gli esami indicati dal cardiologo.

Saluti