Pressione al mattino - Una domanda per il dott. Cecchini

Buongiorno dottor Cecchini,

qualche mese fa le ho chiesto un consiglio in merito alla terepia per la "ipertensione lieve" di cui soffro:
https://www.medicitalia.it/consulti/cardiologia/535499-ipertensione-la-terapia-deve-essere-modificata.html

Allora ho sottoposto il suo parere al mio nuovo medico di famiglia, che mi ha consigliato, prima di aumentare la dose di nebivololo a 5 mg, di provare a diminuire il peso tramite la dieta e aumentando un po' il livello di esercizio fisico.

Su consiglio del medico ho quindi drasticamente ridotto il consumo di formaggi, salumi, cibi confezionati o in scatola e alcolici, incrementando quello di verdure, legumi e pesce freschi e ho sostituito circa metà dei cereali che assumo con cereali integrali. Il tutto con poco sale e condito quasi esclusivamente con olio di oliva.
Anziché andare a lavorare in bicicletta solo sporadicamente, adesso lo faccio sistematicamente, e se piove vado a piedi.
In questo modo in circa 9 mesi il mio peso è passato, senza particolari sacrifici, da circa 90 a 78 kg.

Devo dire che i risultati sulla pressione si sono fatti sentire: i valori medi tra le misurazioni effettuate complessivamente nelle varie ore del giorno sono compresi tra 120/70 e 125/75 (tra le 11 di sera e le 7 del mattino sono a letto e ovviamente non misuro la pressione).

Tuttavia noto che c'è sempre una bella differenza tra i valori del mattino e quelli del resto della giornata.
Anzi lo sbalzo forse è aumentato: al risveglio i valori sono circa 135/80-85, durante il giorno sono sui 125/75 e di sera, dalle 20 in poi 115/65. Talvolta ci sono dei picchi (forse una volta su 20), in alto fino a 145-90 e in basso intorno ai 90-60.

Ho pensato di scriverle perché proprio negli ultimi due giorni ho misurato i seguenti valori, un po' estremi:

7:30 143/85 68pulsazioni
10:30 123/83 68
11:45 120/77 66
19:15 111/62 66
23:30 94/52 72

9:00 143/92 72
12:00 137/83 69
20:00 125/78 65
22:30 116/64 72

Di solito non controllo la pressione due tre volte alla settimana e non cinque volte al giorno, ma quando trovo dei valori un po' anomali preferisco seguire l'andamento per un po'.

Le chiedo se secondo lei devo preoccuparmi per il livello della pressione al risveglio e per la differenza dei valori tra mattino e sera.

La ringrazio in anticipo e le auguro una buona giornata.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 108.5k 3.6k 3
Lei ha fatto passi da gigante !
Complimenti
I suoi valori pressori sono perfetti ed è normale che varino nella giornata

Complimenti davvero!

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Caro signore
non sono il Dr Cecchini, ma credo che il mio intervento le andrà bene lo stesso.
Ha fatto benissimo a dimagrire e l'attività fisica non può che far bene ai fini del miglioramento dei controllo dei valori pressori. Un consiglio: fare terapia non basta. Bisogna dimostrare che la terapia osservata intercetti gli obiettivi. Questo lo si fa con un holter pressorio delle 24 h, meglio se durante la stagione con temperature climatiche meno calde di quelle attuali.
A questo proposito le consiglio la lettura dell'art. https://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-e-diagnosi.html.
Cordialmente

Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#3]
Utente
Utente
Grazie, dottore,
per la sua risposta che mi tranquillizza, perché temevo che passare come mi è successo ieri da 143/85 al risveglio a 94/52 prima di coricarmi fosse sintomo di un problema...
[#4]
Utente
Utente
Ringrazio anche il dottor Rillo:

io ho fatto un holter pressorio tre anni fa, e in quell'occasione mi è stata diagnosticata una "ipertensione lieve" durante le ore diurne e soprattutto per i valori sistolici.

Ho letto l'articolo che mi ha consigliato e durante il prossimo inverno chiederò al mio curante di ripetere l'esame.

Cordiali saluti
Ipertensione

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto