Utente
Buonasera,mi chiamo Alessandro e ho un quasi disperato bisogno di un aiuto:
Frequento il primo anno di medicina a Genova.
Da svariati anni soffro di tachicardia sinusale,ho eseguito vari ecocardio,ecg,indagini su ormoni tiroidei e surrenali (raccolta 24h) ,ho anche eseguito un holter dove la frequenza media risultava 91bm,il medico mi prescrisse betabloccante bisoprololo 1,25,e nel ripetere l holter la frequenza media è scesa a 82 bm.Conosco un ragazzo all università(ed è stato quello il guaio) che tutti lo soprannominano "il cardiologo" ,frequenta il sesto anno,e dicono che sia bravo in cardiologia,cosi decido di parlargli un po della mia situazione di tachicardia sinusale inappropriata e mi dice che 90 bm all holter sono una frequenza troppo alta,mi dice che potrei avere un feocromocitoma e l esame delle urine 24 h non e sufficiente a dirimere,a maggior ragione che ho eseguito l esame mentre prendevo il bisoprololo,mi ha detto che le probabili cause di tachicardia vanno indagate a livello polmonare,del fegato ,della tiroide e soprattutto "premeva " sul fatto che potrei avere un feocromocitoma che mi causi tachicardia.
Ora io non so se a questo ragazzo piace giocare a Dott House,fatto sta che io dopo il suo "consulto" mi sentivo malato,non riuscivo più a studiare e a differenza sua che frequenta il sesto anno io frequento il primo anno e ho 25 anni,non posso permettermi di non superare gli esami,sto male per questa situazione e gradirei avere un parere di un cardiologo,ma di un cardiologo vero no come lo studente soprannominato "cardiologo",vorrei sapere se cio che ha detto lui son cose vere.
Grazie e scusate lo sfogo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il feocromocitoma non si manifesta solo con quel modesto aumento della frequenza.
Lei e' ansioso e basta.
Dica a quel suo collega studente di andare a quel paese e se lei e' cosi' influenzabile sara' meglio che ripensi al fatto di essersi iscritto a medicina.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio,ma le confesso che non ero ansioso prima d ora,provvederò a fare cio che lei mi ha detto ,vorrei però dirle che so che il feocromocitoma si manifesta con aumenti pressori,io ho anche eseguito un test da sforzo che riporta una pressione basale di 130-85,al massimo sforzo sono arrivato a 190-90(181 bm),e al termine del test avevo 130-90.
Provando a misurarmi la pressione a casa ho notato che:
al mattino dopo colazione ho 140-80
verso le ore 12:00 ho 120-80
alle ore 17:00 ho 125-85
alle ore 19:00 ho 120-80
alle 22:00 ho 130-85
Posso chiederle se sono valori che richiedono una valutazione medica specie durante e dopo il test da sforzo?mi riferisco al valore della minima che spesso ho 85.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono valori pressori che certamente NOn sono da feocromocitoma.
Per normalizzarli basta che lei
- riduca il suo peso
- tolga il sale aggiunto nei cibi
- cammini almeno un'ora al giorno a passo svelto

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Le chiedo un ultimissima cosa,abbia pazienza e mi scuso se infastidisco,potrebbe dirmi un feocromocitoma che valori pressori porterebbe?,la ringrazio moltissmo.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi, lei ha una ossessione e cio' porterebbe ad ossessionarla ulteriormente.
Dato che fa Medicina lo imparera'.


La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso