Utente
Buongiorno.
Sono una donna di 33 anni, al 7º mese di gravidanza.
Due anni fa, dopo episodi di extrasistole e tachicardia, un ecocardiogramma ha evidenziato un lieve prolasso della valvola mitralica. La cardiologa mi disse di stare tranquilla svolgendo le mie normali attività, sottoponendomi a dei controlli ogni 3 anni.
La mia ginecologa ha preferito farmi rieseguire un ecocardiografia colordoppler a riposo.
Il referto è questo:

Scarsa finestra acustica in paziente gravida. Per quanto valutabile:
Assenza di vulvopatie di rilievo; noto PVM scarsamente valutabile. Pattern di riempimento diastolico normale per età.
PaPs non campionavile per assenza di rigurgito al Doppler Tricuspiadalico.

Atrii normali
SIA assottigliato.
Assenza di versamento pericardio.

Mi chiedevo cosa significasse ‘SIA assottigliato, e se, soprattutto, il prolasso alla valvola mitrale sommato a questo assottigliamento possano in qualche modo compromettere il parto naturale.

In attesa ringrazio ed auguo una buona giornata.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
A meno che lei non abbia anche una insufficienza mitralica significativa (cosa che non viene segnalata perche ovviamente assente lei non avra' alcun problema.

Il setto interatriale assottigliato e' come parlare del sesso degli angeli.

Vada tranquilla

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso