ansia  
Utente 476XXX
Salve,
da un paio di anni ho iniziato ad avvertire extrasistoli, all'inizio mi venivano sporadicamente, tipo solo una volta che andavo a letto, oppure un'oretta dopo aver giocato una partita di calcio (livello agonistico). Così feci una visita cardiologica, con ecocuore e mi fu fatto fare un holter, sempre due anni fa, con soli 36 battiti di extrasistoli sopraventricolare. Tutto ok quindi.
Da qualche mese però le extrasistoli sono peggiorate, io nel frattempo da quest'anno ho smesso di fare sport, per motivi personali, ma anche perchè notavo come mi aumentassero durante lo sforzo e soprattutto dopo. Gioco una volta a settimana a calcetto, e l'ultima volta, dopo una partita in serale, sono andato a letto. Non appena sdraiato, ho avuto dalle 11 di sera fino alle 3 di notte (quando poi, non so come, sono riuscito ad addormentarmi) extrasistoli continue ogni 10-15 secondi, accompagnate da frequenti eruttazioni. Solitamente per farle passare mi basta sdraiarmi in posizione supina per farle passare, mentre da prono o di fianco le avverto sempre, ma quella volta non ci fu posizione che tenne.
In generale, soffro di eruttazioni e, spesso anche in giornata, vanno a braccetto con le extrasistoli.
Volevo quindi chiedere quale può essere il motivo di queste extrasistoli, se possono essere collegate a una digestione difficoltosa (la sera della partita di calcetto comunque avevo mangiato solo un po' di mozzarella) e soprattutto se ci può essere qualche controllo da fare per migliorare la situazione e poter fare attività senza avere tutte quelle extrasistoli, che mi allontanano sempre di più dal fare sport.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se le aritmie a suo avviso fossero aumentate dovrebbe ripetere l'holter.
Da cio' che scrive e' possibile che lei abbia qualche problema gastroesofageo (oltre ad una buona dose di ansia) che scatenino queste aritmie.

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Grazie per la risposta.
Fare attività però dovrebbe aiutarmi a scaricare un po' di stress e di ansia, invece è proprio in quei momenti e soprattutto successivi allo sforzo fisico che mi si accentuano le extrasistoli, non capisco quindi se fare attività sia una cosa positiva o meno.
Per quanto riguarda i possibili problemi gastroefasogei, pensa dovrei fare una visita dal gastroenterologo?

Grazie di nuovo

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
semmai programmare una gastroscopia, fa prima.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza