Utente 476XXX
Vi porgo la mia ultima domanda su questo sito. Poi vedrò di chiudere l'account. Vorrei sapere cosa devo fare in caso di extrasistolia continuata. Cioè intendo quella sensazione di battito mancante, mancanza di fiato dolore, come se qualcuno toccasse con un dito il cuore.. Quando iniziano a venire 1 dietro l'altro.. Io corro in pronto soccorso, ma vorrei evitare. Sono in cura dallo psichiatra e il 6 ho una visita da l'aritmologo.
Ho fatto 5 eco e 3 Holter

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come le abbiamo detto in piu' occasioni non deve fare nulla. Gran parte delle persone sane hanno extrasistoli e tante persone non le avvertono. Lei per effetto della sua ansia le avverte di piu' e non le tollera, ma il suo problema resta l'ansia, non le extrasistoli. Non ha bisogno di un aritmologo, ascolti i nostri consigli, lei ha bisogno di seguire i consigli dello psicoterapeuta.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Bene allora quando le ho anche tante (10/16 al min) anche se mi fanno stare male cercherò di essere tranquillo. Grazie di cuore a tutti

[#3] dopo  
Utente 476XXX

Caro dottore riapro un attimo solo per capire una cosa. Un giovane della mia stessa età è deceduto per "infarto stroncante" quindi immagino che volevano direi arresto cardiaco improvviso. Ma perché dicono che può avvenire anche i cuori sani ( escludendo ovviamente cause extracardiache) quando alla base di un MCI ci sono varie forme di aritmie o problemi di cuore? È davvero un evento di sola probabilità?
Cioè io ho fatto 3 Holter 5 eco (c'erano alcune lievi anomale ma nulla di grave o che nexessitasse cure) e oltre i 50 ecg. E neanche posso escludere tale evento?

[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Guardi, avere paura di una MI è tipico dei soggetti ansiosi come lei....perchè allora non temere una neoplasia o una epatopatia o un'infezione fulminante o un'incidente stradale....e in questo modo lei non vivrebbe più. Occorre essere fatalisti perchè tutto può capitare a tutti senza che nulla si possa fare per prevenirlo...anche che possa caderle una tegola in testa uscendo la mattina per strada...ma poichè le probabilità che questo accada sono 1 su un milione di persone non credo che lei non esca tranquillamente tutte le mattine per paura che questo possa accadere. Smetta di pensare a cose che non ha e che potrebbe avere o il prossimo consulto non dovrà chiederlo in area cardiologica, ma in quella psichiatrica. La mia consulenza finisce qui.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#5] dopo  
Utente 476XXX

Lo si può etichettare come evento raro nei giovani sani? (così da smettere di pensare)

[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica