Utente cancellato
Salve. Pur una volta sono qui non per scrivere di me. Qualche giorno fa è morto un ragazzo di 25 anni. I giornali hanno scritto erroneamente "infarto fulminante". Io non lo conoscevo di persona. Ma una mia amica si ed è molto scossa,e lo sono anche io. Avevo pensato a una MCI. Però il ragazzo era sanissimo. Per l'autopsia serviranno due mesi per i risultati. Però hanno detto che al cuore non c'era assolutamente nulla. Secondo voi quale può essere stata la causa del decesso? Da quello che ho capito "infarto fulminante" l'hanno scritto perché doveva uscire velocemente la notizia

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Infarto fulminante e' una emerita....cretinata di diagnosi.
Si chiama morte improvvisa, che non ha niente a che vedere con problemi coronarici.
Colpisce 70.000 italiani all'anno 200 ogni giorno, uno ogni 8 minuti.
Se le va di sapere qualcosa di più' consulti il mio sito gratuito
www. cecchinicuore.org

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
440783

dal 2018
Cavolo ho letto il suo sito e mi sono informato. Ma è davvero molto estesa... E oltre a mettere dei DAE non c'è nient'altro altro da fare... Quindi sono davvero così tanti i giovani che ne muoiono ogni anno? ( under 50 intendo)... Io avevo sempre pensato che fosse un evento molto raro, ma non lo è a quanto pare?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Negli ultimi sei anni in Italia 592 ragazzi sotto i 18 anni. Uno ogni quattro giorni....

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
440783

dal 2018
Cioè si muore più di mci che di ogni altra cosa quindi! Perché non ne parlano?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Bella domanda......
Alla quale non so rispondere .
Mantenga conto che purtroppo è la stessa gente che non ne vuol sentir parlare .
Preferiscono farsi una idea che ....non c era niente da fare...invece che informarsi che almeno in 50 per cento potrebbe salvarsi con un DAE.
A pisa ne abbiamo salvati 11 su 16, con Dae azionati da pesanti o Colleghi di lavoro.
Percentuale sopravvivenza oltre il 68%
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
440783

dal 2018
Dottore mi sono scoperto un po' ipocondriaco con sta cosa. Un ragazzo come me che ha fatto eco, ecg e Holter tutti nella norma tranne una extrasistolia Sv. È a rischio? Cioè è catalogabile come evento probabile o raro nel mio caso?
Inoltre assumo Zoloft 100mg e ho letto che può allungare il qt ad ogni assunzione (cioè è un caso fortuito?) e che questo può portare a MCI è così? Ora sono molto spaventato dall'assunzione dello zoloft... Scusi le mille domande!!!!!!

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mai visto un QT lungo con lo zoloft.
le extrasistoli sopraventricolari non hanno niente a che vedere con la morte improvvisa

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
440783

dal 2018
La ringrazio infinitamente!
Non ha però risposto alla mia domanda. Se dagli accertamenti svolti risulta un cuore sano, mci è un evento raro nel mio caso o probabile?

[#9] dopo  
440783

dal 2018
Scusi se allungo. Ma voglio capiresti e lei mi sembra l'esperto adatto. Allora ha detto
Che in Italia muoiono 200 persone al giorno. Ma di queste, quante sono under 35 con cuore SANO. Le chiedo questo perché secondo l' ISTAT muoiono ogni anni 650k persone. Quindi la MCI è il 10% delle morti.
Perché esempio se delle 200 persone al di tipo 100 sono anziani 80 cardiopatici e 10 fanno uso di sostanze particolari e 10 sono quelli sani, si potrebbe dire che in soggetti aventi UN cuore Sano (cioè dopo screening eco ecg holter etc) la probabilità sono basse. È così o mi sbaglio?
Non che ritengo inutile i DAE anzi, spero e prego che vengano impiantati il più possibile in ogni posto pubblico privato, sport etc. Però voglio rendermi capace della situazione! Perché se su 200 al giorno 150 sono soggetti sani, dobbiamo stare qui ad aspettare di morire e basta?

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi scusi, ma quando lei esce di casa in macchina od in motorino sa che ha una possibilita' di non tornare vero?
E' chiaro che se rispetta il codice, indossa la cintura od il casco, non beve prima di guidare la possibilita' e' enormemente piu' bassa, ma non zero.
Stessa cosa per la morte improvvisa.
Puo' colpire anche un cuore sano.
Come una tegola puo ' colpire un cranio mentre passeggia nel centro .

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
440783

dal 2018
Ah ok dottore perfetto ora mi ha chiarito. In un cuore sano( parlo per me) quindi, controllando, e non assumendo particolarissimo comportamenti che possono causare arresto cardiaco, la probabilità è enormemente più bassa, anche se non è zero. Quindi e rara. Ma non è zero perché nulla è impossibile, come l'esempio della tegola. Ho capito bene?
Giuro che è l'ultima domanda poi spengo il pc e mi godo la vita. Io avevo capito male. Avevo capito che la probabilità era enormemente alta anche per cuori sani.
Prometto che dopo questa domanda che le ho posto ora non ne porrò più, spengo ed vado a godermi la vita

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ha compreso perfettamente

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza