Utente 477XXX
Buonasera,
ormai un anno fa fui circuito da quello che credevo essere un amico,praticamente durante una serata in cui bevemmo abbastanza fortemente , mentre ero in uno stato di non lucidità costui mi propose una "riga" di cocaina,dopo che io ne ero uscito ormai da quasi 9i,non mi ricordavo nemmeno di averlo fatto se non il giorno e questo ne causò una rissa dato che mi sentivo troppo in colpa verso me stesso,volevo chiedervi se i danni derivati da questo mix letale sono sempre sicuri e se basta una singola "riga" per creare grossi danni al cuore,non riesco a darmi pace anche a distanza di un anno perchè in passato mi sono voluto veramente male ma ho voluto dare una svolta totale alla mia vita,domani avrò una visita cardiologica con ecocolodoppler e sinceramente penso proprio che il cardiologo mi troverà qualche danno ,come ad esempio un infarto senza sintomi ,anche se sono passati 7 anni dal cessare di tutte le assunzioni,tranne quella maledetta sera di un anno fa,l'unica sorta di malessere l'ho accusato nel 2008 durante un'assunzione abbastanza massiccia di cocaina in cui avvertii una sorta di contraccolpo al cuore con successivi battiti "fuori tempo"che si risolse nel giro di 10 minuti.volevo chiedervi se è così facile poter avere un infarto passato inosservato che abbia creato qualche tipo di necrosi,purtroppo per me ormai il "gioco è fatto" e cercando su internet si leggono cose davvero tragiche.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La cocaina puomprovocare due tipi di danno cardiaco: una aritmia mortale mentre è in circolo od una forma di miocardiopatia se viene assunta frequentemente.
In un suo post del 19 gennaio scorso lei afferma di continuare ad usare sostanze, quindi significa che a lei in realta della sua salute non interessa granche.

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio per la risposta,prima di quella dannata assunzione risalente ad un anno fa , non ne facevo uso dal 2008, purtroppo per problemi di insonnia che ho risolto solo nelle ultime 2 settimane ho continuato ad assumere unicamente thc,da 2 settimane ho cessato ogni tipo di assunzione ed ho smesso completamente di fumare,la cosa che mi ha preoccupato è stato quell episodio risalente al 2008 e mi è venuto in mente anche un altro episodio successivo a quella unica modesta assunzione risalente ad inizio 2017,una sensazione di bruciore lievemente sotto lo sterno che si risolse in circa 24 ore,temo solo ora che possa essere stato il cuore,quando lo avevo avvertito pensavo fosse un problema alla bocca dello stomaco dato che avevo assunto abbondante alcol la sera prima insieme a quella dannata "riga" tra 2 ore ho l'ecocardio e quel che succede succede,purtroppo ho dato una virata alla mia vita credo troppo tardi da non lasciarmi il segno.
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vede gentile utente, in un post del 19u.s, lei ha detto di avere assunto THC solo due giorni prima....
lei puo fare cio che vuole della sua vita, ovviamente.
ma non mi venga a far finta di non sapere che vuole morire
puo cercare di prendermi in giro, ma non puo prendere in giro se stesso.
quindi faccia cio che vuole ma nin faccia finta di essere preoccupato per la sua salute
perche a lei, per primo, non importa assolutamente niente della sua salute

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza