Utente 423XXX
Gentilissimi Dottori buongiorno
Nella serata di ieri ho partecipato ad un ora e mezza di attività sportiva (beach volley) ed ho avuto un sintomo alquanto preoccupante (dal mio punto di vista)

Le premesse sono le seguenti: Uomo di 40 anni peso 70 kg, fumatore, attività fisica sporadica (qualche calcetto ogni tantissimo e nulla piu).

Sapevo benissimo, come spesso mi capita, che durante l'attività sarei andato in debito di ossigeno per ovvi motivi di allenamento ma dopo circa un oretta di gioco all'improvviso ho avuto come la sensazione di non riuscire più ad incamerare aria, non avevo ossigeno, difficile da spiegare a parole ma la sensazione era quella di non poter più respirare. Cinque secondi e poi sono tornato a respirare regolarmente, con grosso fiatone ma respiravo. E' successo in maniera molto più lieve anche mezz'ora dopo....ho avuto il timore di un arresto cardiaco e stavo quasi pensando di recarmi al pronto soccorso per farmi visitare.

Nemmeno un mese fa ho fatto ceck cardiovascolare con esami sangue ECG e urine ma risulta tutto perfettamente in regola.

Cosa potrebbe essere? Lunedi provvederò a contattare il mio medico perchè la cosa mi sta parecchio preoccupando.

Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Avere affanno per un soggetto fumatore di mezza eta' e non allenato e' scontato.
Se davvero preme alla sua salute smetta di fumare oggi stesso: ridurra' cosi' il suo rischio elevato di infarto ictus, morte improvvisa e dic ancr.
Non mi pare poco

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 423XXX

Buongiorno Dr. Cecchini
Sono d'accordo con lei in merito al fumo e sto provvedendo a smettere con terapia Citesina...aldila di questo non le pare che la TOTALE mancanza di ossigeno sia un segnale cardiaco preoccupante?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se lei avesse avuto la mancanza totale di ossigeno non potrebbe digitare su una tastiera, in quanto sarebbe morto.
Lei ha avuto una intensa dispnea giustificata dalle cause che le ho detto prima.
Il "segnale cardiaco" preoccupante e' la sua abitudine al fumo e si smette solo se si ha paura, ma non mi pare che lei abbia paura.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza