Utente 111XXX
Buona sera, Mio figlio ha 5 anni e mezzo ed è affetto da QT Lungo di tipo 2 scoperto al 2 mese di vita del bambino dal bambin Gesù. Non ha mai avuto sincopi o altri sintomi perciò asintomatico. La domanda che vorrei porvi che vorrei porvi è la seguente : mio figlio vorrebbe fare un po di karate a livello amatoriale per imparare ad acquisire autostima e sicurezza in se stesso e a livello non agonistico perche so che non puo fare eccessivi sforzi. Le lezioni dovrebbero.essere di 50 minuti due volte a settimana, di sudare si suda un po ma è normale. Il punto è posso far intraprendere questo percorso a mio figlio cosa mi consigliate? Naturalmente mio figlio fa terapia betabloccante corgard 30 mg al giorno. l ultimo holter ha dato questo esito:
Ritmo sinusale alternato RAE alle FC minori.
Conduzioni a-v nei limiti della norma
Intervallio QTC prolungato alle FC maggiori stabili (max482 e medio 472ms) e nella norma alle FC minori stabili (max e medio 418 ms)
Assenza di aritmie ipercinetiche significative
Assenza di pause ptatologiche
Nessun sintomo riportato.
Buona serata

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
A 5 anni qualsiasi sport e' vissuto dal bambino come agonistico.
Los consiglierei.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Grazie Dottore,
Le volevo dire che a questa età le palestre di karate insegnano ai bambini tramite il gioco non è una vera competizione per qualche anno. Quindi Le chiedo se il suo pensiero di non far intraprendere l'attività a mio figlio rimane tale anche se l'attività è basata sul gioco.
Inoltre secondo Lei crescendo il rischio potrebbe diminuire o.rimarrà tale per.mio figlio. Le faccio questa domanda perché sembra che mio figlio dovrà crescere sotto una campana di vetro come.mi.dice Lei, io vorrei semplicemente dargli la serenità di essere un bimbo come gli altri (quasi) senza dover avere paura di sottoporlo a rischi in totale sicurezza mettendo a conoscenza chi seguirà mio figlio.
In attesa si risposta la ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi io ho praticato il karate per molti anni e so di cosa parlo.

"senza dover avere paura di sottoporlo a rischi in totale sicurezza mettendo a conoscenza chi seguirà mio figlio. "

E' una frase che non ha alcun senso pratico, dal momento che i miei figli che hanno un ECG normale non sono neppure essi in totale sicurezza dal momento che la morte improvvisa puo' avvenire anche in cuore perfettamente sani.

Suo figlio dovra' eseguire i test genetici classici per la sindrome del QT lungo e , se confermato, assumere beta bloccanti.

Questa e' la mia opinione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 111XXX

Dottore mo dispiace contraddirla ... ma forse non ha letto bene il primo quesito.
Mio figlio ha già fatto la genetica e ha un qt di tipo 2
In più è in terapia betabloccante dall età di tre mesi perciò in terapia da 5 anni. Questo sicuramente non cambierà il suo pensiero ma ci tenevo a sottolinearlo.
Ci sono sport più indicati per mio figlio.?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non aveva parlato di indagini genetiche ne di terapia in atto
A maggior ragione smdeve astenersi da attività sportive per le quali inoltre necessiterebbe di certificati medici che nessun medico di buon senso stilerebbe .

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza