Utente 479XXX
Gentile dottore,
Sono un uomo di 32 anni, da sempre faccio sport, in particolare maratona e non ho mai avuto problemi al cuore.
Un anno fa circa, per motivi di lavoro, sono stato fermo dall’attività sportiva per circa un anno. Un bel giorno ho ripreso a correre senza la dovuta gradualità ed in una salita ho sentito improvvisamente impossibilità a respirare, il corpo è diventato sempre più freddo ed il cuore mi si è fermato, i miei amici mi hanno riferito che avevo perso anche il colore.
Dopo di che, ho sentito delle improvvise palpitazioni, il cuore è ripartito, ho sentito il calore tornare e mi sono rimesso a respirare regolarmente.
Mi sono immediatamente recato dal cardiologo di fiducia che in Day Hospital mi ha fatto sottoporre a tutti gli esami tipici per chi ha la sindrome di Brugada.
Dopo numerosissimi controlli, ecg anche 24h, ecocardio, ecg sottosforzo, esame della flecainide, risultati tutti negativi, sono stato dimesso.
Ora faccio ancora sport e non ho più problemi ma mi chiedo, se il cuore è sano a cosa è dovuta quella specie di sincope?
Lo chiedo perché ora faccio sforzi ma con un po’ di paura che la cosa possa ripetersi, anche se non mi è più capitato.
Grazie per la cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mi scusi in che. senso le si è fermato il cuore? Ha perso conoscenza? è caduto a terra? è stato rianimato?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Salve Dr Cecchini,
mentre percorrevo quella salita non riuscivo più a respirare, mi sono fermato e tiravo aria come un asmatico. Ho sentito improvvisamente uno strano freddo che pervadeva il mio corpo, e sono diventato bianco in viso.
Mi sono accasciato a terra, perfettamente vigile, ed ho sentito il cuore riprendere il battito con palpitazioni forti e veloci. In quel momento i mei amici mi hanno rivisto prendere pian piano colore, è sopravvalutata una sedurazione fredda mentre però riprendevo calore, gli occhiali mi si sono appannati improvvisamente, ho iniziato a respirare e piano piano tutto è passato. Sembrava un arresto provvisorio in piena regola.

Gli accertamenti numerosi erano tutti negativi ed ho pensato fosse dovuto al fatto che avevo tirato troppo la corda senza allenamento.
Però lo spavento é stato grande.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi lei non ha avuto alcun arresto cardiaco (era cosciente..)
Quindi avra' avuto un calo pressorio, oppure di frequenza, ma certo NON un arresto cardiaco.

LA saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Ora pratico corsa da 1 anno e non mi capita più, anche nell’ultima maratona di 22 km sono stato benissimo.
Ma quanto sento troppa fatica ancora sopravviene la paura che possa ripetersi quell’episodio, ma è un problema solo psicologico.
La ringrazio sentitamente.