Utente 495XXX
Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 21 anni e premetto già adesso che sono decisamente ipocondriaco. Scrivo per capirne di più riguardo la sindrome cardiaca di cui ho il terrore e che non mi fa più vivere bene le giornate: la sindrome di Brugada.
Parto col dire che nel corso degli anni, avendo in passato fatto sport anche a livello agonistico, ho eseguito diversi controlli tra cui ECG, Holter, Ecocardio e prove sotto sforzo.
Ho sempre avuto, sin da bambino, la paura di avere qualcosa che non va al cuore, dopo che mi sono comparse le extrasistoli (motivo per cui sono entrato in agitazione tanto da farmi andare al pronto soccorso più di una volta in passato).
Dal primo ECG che ho fatto in pronto soccorso all'età di 15-16 anni circa è emerso da subito che avevo sporadiche extrasistoli e un BLOCCO DI BRANCA DESTRO INCOMPLETO. Compare anche negli ecg eseguiti sotto sforzo e nell'holter che mi avevano prescritto di fare per accertamenti dopo la visita sportiva. Sia il cardiologo del pronto soccorso sia il medico dello sport hanno detto che sono reperti piuttosto frequenti e dopo tutti gli esami mi è stato detto che il mio cuore è sano.
Tuttavia, complice anche la mia passione per la medicina e la morte di un calciatore durante il sonno, ho voluto approfondire le possibili cause dell'avvenimento e sono incappato sulla Sindrome di Brugada. Ho letto che è una patologia difficile da diagnosticare e i suoi segni sull'ECG non sono sempre evidenti. Tra i segni di Brugada compare questo maledetto Blocco di Branca destro che mi ha fatto cadere nel panico e non mi fa dormire più la notte (ho sviluppato una terribile paura di morire nel sonno). So che per sospettare Brugada ci deve essere uno slivellamento del tratto ST sull' ECG ma ho anche letto sul web di persone che per tutta la vita si sono sentite dire di essere sane avendo il blocco di branca destro e poi all'improvviso scoprono di avere la sindrome. So anche che è una malattia genetica. Il punto è che ho la fobia di averla e di conseguenza anche la paura di morire da un momento all'altro durante il sonno (non dormo più la notte o dormo pochissimo). Aggiungo che non ho nessun parente (nemmeno alla lontana) che sono morti improvvisamente da giovani né tantomeno per infarti, solo mio nonno ha un difetto alla mitrale corretto poi con un intervento chirurgico e di non essere mai svenuto.
Dovrei approfondire con altre visite più specifiche il mio blocco di branca dx? Per esempio test genetici o farmacologici con Ajmalina o Flecainide? Dovrei fare altri holter? Dovrei eseguire uno studio elettrofisiologico del mio cuore?
Grazie in anticipo a tutte le risposte e spero di potermi tranquillizzare potendo "dialogare" qui sul forum con dei medici. Buon proseguimento!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ammesso e non concesso che lei abbia un BBdx incompleto ( molti tracciati Non lo sono) tenga presente che milioni di italiani ce l hanno e NON hanno la Brugada.
Cio detto mi invii pure un tracciato purche corredato di nome cognome luogo e timbro della struttura presso quale lo ha eseguito e le diro il mio parere..

lo puo inviare a

cecchinicuore@gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 495XXX

La ringrazio di cuore per la rapidità di risposta e per l'estrema disponibilità che mi sta dando, non è da tutti.
Ho provveduto ad inviarLe i miei esami al suo indirizzo mail. Attendo un suo nuovo riscontro e nel frattempo Le auguro una buona giornata.