Utente 314XXX
Salve,

volevo chiedere come si arriva a una diagnosi di sindrome di Roemheld. Io soffro di RCU da molti anni e ultimamente ho problemi di aria allo stomaco, il quale mi si riempie sia quando faccio pasti abbondanti che quando ho forti emozioni...il rigonfiamento è immediato e visibile, una volta gonfiato mi aumenta molto il battito cardiaco...raggiungo frequenze anche attorno i 100 battiti o più, inizio ad avere calore, ansia (in rari casi nausea e senso di svenimento). Dato che ho fatto molte visite per paura di problemi al cuore e tali visite sono andate bene (ecg sotto sforzo, ecocardiogramma, TAC), mi chiedevo se potesse essere l'eccessivo rigonfiamento dello stomaco a provocare questi sintomi e se questo, assieme ai sintomi associati, può portare danni al cuore alla lunga.

Grazie.

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non capisco perche' si debbano scomodare nomi.....sindromi...
Lei ha un banale meterosimo condito da molta ansia.

Tutto li'.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 314XXX

Le chiedo scusa,

probabilmente lei ha ragione, solo che il sintomo tachicardico mi desta un po' di preoccupazione e volevo capire quanto possa essere legato a questo eccessivo rigonfiamento dello stomaco con difficoltà ad eruttare o ad altro.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
E' per l'appunto un banale problema di meterorismo gastrico che il suo Medico di famiglia le potra' brillantemente risolvere

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 314XXX

Ok.

La ringrazio nuovamente.

Buon Lavoro