sonno  
Utente 485XXX
Premetto che le morte di Astori mi ha colpito molto nelle modalità, come lui altri atleti, specialmente calciatori. Ora, ho davvero paura di morire nel sonno, nonostante faccia una vita attiva: cammino molto, faccio esercizi in palestra senza pesi, sto attento a ciò che mangio e faccio controlli cardiaci regolari (ecg), non fumo mai e non bevo, non ho casi di infarti in famiglia.
Quest'ansia mi distrugge e ho sempre la sensazione che possa succedere a me.da un momento all'altro.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
puo capitare a tutti, anche ai miei figli.
Leimpensa che la gente non abbia paura di morire nel sonno?

ma quando diventa una ossessione ovviamente lo specialista di riferimento non è il cardiologo ma uno psicoterapeuta

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Buonasera e grazie.
Sono venuto a conoscenza dei numeri che riguardano questi eventi, 1 possibilità su 1000 abitanti, centinaia di ragazzi apparentemente sani morti entro 30 anni, negli ultimi anni. ...ho 27 anni io quindi la cosa mi ha un po' scioccato. Ho notato comunque anche diversi esempi fatti da Lei sull'argomento, ne cito uno: guidare con le cinture allacciate e rispettare i limiti di velocità possono farti abbassare molto il rischio di fare un incidente, ma ce sempre la possibilità che uno ti prenda in pieno... Credo sia il mio caso, una vita sana e un sano movimento unito a controlli medici fanno si che il mio rischio sia veramente molto molto basso. Ma il rischio pur essendo minimo non è mai zero. Più o meno ho le stesse possibilità che uscendo di casa mi centri un vaso in testa. È corretto come ragionamento ?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
è corretto.
e lei è un ossessivo

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza