Utente 501XXX
Gentilissimi,
Sono una ragazza di 29 anni, alta 1,65cm e peso attualmente 44kg. A Gennaio ho avuto un evento di tachicardia, con bpm di 135 e, dopo due settimane, l’evento si ripresentò così mi recai in pronto soccorso, dove non risultò nulla e la dottoressa mi consigliò di assumere per qualche giorno 10 gocce di Tranquirit prima di andare a letto. Dopo questi eventi ho fatto diversi controlli dal mio cardiologo: ecg ed ecocardiogramma 2D color doppler dai quali è risultato: tachicardia sinusale, freq. 101 b/m, ST rigido in sede intero-laterale,toni cardiaci ritmici e validi, lieve soffio sistilico, MV fisiologico. PA 130/80, ventricolo sx normale, atrio sx normale, sezione dx normale, lembi mitralici ridondanti con arching del LAM , lieve rigurgito della mitrale e della tricuspide. Diagnosi: assenza cardiopatie in atto, crisi di cardiopalmo in corso di stress (TPS?). Ho eseguito l’holter cardiaco di 24h. Questi i risultati: battiti normali contati 113.092, percent. 100%, max/hr: 5.986, battiti VE 0, battiti SVE cont. 16, percent. < 1%, max/hr 4, battiti stimolati cont. *, percent. < 1%, max/hr 10. FCmax 131bpm, media FC 80bpm, FC min 55bpm, bradicardia 0; tachicardia 24 :totale 1min 46 sec; più lunga 33battiti, freq.max 140bpm (forse dovuta al fatto che avevo salito 5piani a piedi)
Risultati: aritmia sinusale costante con frequenza cardiaca compresa tra 55 e 131 bpm (media 80), 4 extrasistoli sopraventricolari, assenza di modificazioni transitorie del tratto ST-T, assenza di turbe di conduzione dell’impulso.
Dati i risultati, le mie crisi di cardiopalmo sono state ricondotte a periodi di forte stress in un soggetto ansioso, quale io sono. Mi capita di avere problemi nell’addormentarmi perchè sento il battito del mio cuore leggermente accelerato e pensando costantemente a questo, l’ansia aumenta e fatico a dormire. Quando sono molto agitata prendo 7-8 gocce di EN (delorazepam). Questi stati di continua ansia che si alternano a stati di normalità mi hanno fatto perdere 3kg (da 47 sono scesa a 44). Ho iniziato un percorso di psicoterapia, per ora con scarsi risultati.
Secondo voi, dovrei fare ulteriori accertamenti per indagare meglio la causa del cardiopalmo, oppure devo lavorare sui disturbi d’ansia? Inoltre per aritmia sinusale costante che cosa si intende e come ci si comporta?
Ho controllato i valori della tiroide con annessa ecografia, ma è tutto ok.
Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L'aritmia sinusale e' fisiologica nei cuori giovani come il suo.

Da tutti gli esami che ha elencato pare evidente che il suo problema sia l'ansia, che deve curare.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 501XXX

La ringrazio Dottore.