Utente 477XXX
Buongiorno,vi scrivo perché sono ossessionato da un disturbo che da agosto vedo in evoluzione.
Comincio col dirvi che sono ipocondriaco a livelli ultra terreni con ansia che si manifesta in ogni forma,che sto curando col mio neuropsichiatra e psicologo,farmacologica brintellix e tranquirit con l'approccio della cognitivo comportamentale e fino a qui ok.Ora di base io ho diagnosticato un linfedema primario,caso raro che nascesse anche mio figlio con lo stesso problema solo che al contrario mio in lui è costante anche dopo 11 anni,in me è sempre stato asintomatico,fino ad oggi.
La linfoscintigrafia segmentaria e il test genetico hanno confermato tutto e da qui espongo il mio problema.
Ho 32 anni sono alto 183 cm e ho sempre pesato 60 kg,da agosto però ho preso 15 kg,tutto felice oggi piango.
A causa del ansia la mia vita si è ridotta a cellulare e letto basta,porto giù i cani e mi rifugio di nuovo a letto e da mesi ho notato che le mie vene periferiche non sono più le stesse.Sui piedi presento rete di capillari scuri e sto cominciando a notare anche l'edema che evolve,stessa cosa alle mani,vene scure e pronunciate all interno di dita e palmo.
In più da quando ho preso l'antidepressivo si è manifestato un reflusso pesantissimo che mi ha portato dispnea e bolo isterico ( riconosco il sintomo del bolo e la dispnea perché mi venne anche anni fà ) il fatto sussiste sempre non mi molla mai,respiro male le mano si ghiacciano,le caviglie sono leggermente gonfie,le labbra scure e la mia mente è convinta di essere sotto scompenso cardiaco,date pure le vene che ho sopra citato.
In breve meno di anno fa ho fatto analisi del sangue tutto ok,ecg tutto ok tranne una curva glicemica che ha tirato fuori un ipoglicemia reattiva che tengo a bada con l'alimentazione.
Fumo,smettere in questo momento oltre alla forte ansia non só cosa mi porterà l'astinenza.E insomma per farla breve ho tutti i sintomi che ha lo scompenso e sono terrorizzato,avendo anche un problema alla schiena col fatto che sono ingrassato un pó ho l'addome di fuori.
C'è da dire però che la notte dormo benissimo tutta una tirata di 8 ore salvo il solito disturbo 5 secondo prima di addormentarmi che mi fa saltare,stessa cosa gli sforzi se faccio sesso o le scale o alzo pesi non mi sento la dispnea quella piuttosto mi viene se "penso" e fatalità va via se mi distraggo ma poi ritorna.
Vorrei un vostro parere prima di andare in Ps,evito gli ospedali in quanto essere solito andare ma soprattutto perché una volta li alla visita il panico di fa 3 volte più forte.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei non ha alcuno scompenso cardiaco
se la sua vita è solo cellulare e letto occorre che lei provveda ad un ricovero in ambiente psichiatrico
non puo certo vivere cosi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza