Utente 441XXX
Ogni volta che scrivo avverto i gentilissimi professionisti che operano sul sito di essere una persona che soffre di ansia patologica. Il mio quesito è il seguente. Stavo mettendo ordine negli esami fatti negli ultimi anni (da quando ho cominciato a soffrire di ansia) ed ho notato una cosa che mi ha spaventato e che non mi era stata segnalata a voce. Da un ecocuore fatto nel luglio 2015, in cui tutto risulta normale, si segnalava però una "iniziale dilatazione della aorta ascendente" di 38 mm. Lo stesso dottore, nel marzo 2018, non inseriva più la medesima indicazione, limitandosi a dire "valvola aortica con regolare escursione sistolica delle semilunari" . Un altro esame, sempre del 2015, di un diverso medico, riferiva "normali dimensioni dell'anello, bulbo artico, giunzione sino tubulare e del tratto ascendente". Cosa devo pensare? Perché nel primo esame si parla di dilatazione e, poi, lo stesso professionista non ha più riportato il problema? Grazie a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lo deve chiedere a chi le ha refertato L esame.
Cosa vuole che le dica io che non ho visto nessuno dei suoi esami?

Cordialità

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 441XXX

Dottore, farò certamente come lei suggerisce: chiederò direttamente a chi ha fatto gli esami. Ultima cosa e tolgo il disturbo. In ogni caso, il valore di 38 mm può essere considerato accettabile? Ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si certamente

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 441XXX

Come al solito non so come ringraziarla. Lei è sempre oltremodo cortese. Probabilmente il miglior favore che potrei farle sarebbe non disturbarla più in futuro, ogni qualvolta la mia ansia prenderà il sopravvento. Le auguro un ottimo proseguimento di serata.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Grazie delle sue parole.

Di cuore, davvero.

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza