Utente 382XXX
Buongiorno,sono un ragazzo di 37 anni altezza 1,80 peso 90kg. fumatore di 1 pacchetto al giorno non bevo ne alcol ne caffe' e faccio pochissima attivita fisica poichè lavoro praticamente tutto il giorno (lavoro parecchio sedentario) inoltre sono un tipo ipocondriaco e molto ansioso e soffro da anni di colon irritabile. Vi chiedo aiuto per la mia situazione, non ce la faccio piu', vi spiego meglio.
Tutto e' iniziato l'anno scorso, dopo che ho cambiato lavoro ed e' nata mia figlia ho iniziato ad avere giramenti di testa e cefalea fortissimi che duravano tutto il giorno.... sono andato prima dalla mia dottoressa che senza visitarmi mi ha liquidato dicendomi che dipendeva dall'ansia.Non convinto della sua risposta sono andato dal neurologo la cui visita e' risultata negativa cosi' come le analisi che mi ha fatto fare (risonanza magnetica testa e cervicale analisi del sangue con tiroide e vitamine) l'unica cosa che si e' evidanziata dalla risonanza e' un po' di spondillosi cervicale. Il neurologo mi ha dato come cura il levopraid e devo dire che prendendo 1 pillola al mattino tutti i giorni stavo molto meglio.Poi tutto ad un tratto da 20 giorni sono ritornati i sintomi sopra citati ma con l'aggiunta di tachicardia debolezza e difficolta' a respirare! sono andato da due cardiologi che mi hanno detto che dipende dall'ansia e mi hanno fatto i seguenti esami ecg ecocardio holter per 24 ore e mercoledi' devo fare un test da sforzo. Tutto negativo tranne i battiti che durante il giorno arrivano anche a 110 mentre la notte stanno intorno a 70 75 questo e' il risultato dell'holter. Io sinceramente sto malissimo.... non riesco a rilassarmi ho il cuore che mi batte forte e il respiro faticoso accompagnato da debolezza e confusione! non riesco a capire cosè!! Voglio aggiungere che ho anche tosse e catarro iniziato 20 giorni fa insieme a questi sintomi, secondo voi i miei sintomi possono dipendere da una ifiammazione ai bronchi? non so piu' cosa pensare... so solo che sto male tutti i giorni e la notte per prendere sonno e' un casino... perche mi sento morire!! Non e' facile spiegare tutto tramite pc ma spero che mi capiate e mi aiutate. Cordialmente saluto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non è un ragazzo è un uomo di 37 anni anche padre
Lei fa finta di essere preoccupato per il suo cuore
Fa finta perché fuma un pacchetto al giorno sapendo benissimo che rischia un ictus un infarto O un cancro

Che poi si lamenti di tosse e catarro e palpitaZioni fumando 20 sigarette al giorno è ridicolo.

Quindi smetta di fumare o di lamentarsi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Dottore la ringrazio comunque per la risposta.
Lei ha pienamente ragione, infatti sto cercando di smettere di fumare, non e' facile,ma ce la faro'.
Il problema dottore e' la tachicardia, cioe' sono ormai 25 giorni che ogni giorno durante la giornata, ma specie la sera dopo cena, mi sale questa tachicardia con battiti che arrivano a 120 e che rimangono tra i 120 e i 100 per ore! facendomi sentire male e agitato e non permettendomi di rilassarmi per dormire alle volte mi da senso di svenimento.
Solo quando riesco ad addormantarmi il tutto scende al mattino dopo, ma comunque poi durante la giornata i battiti si mantengono sempre intorno ai 95 100 battiti.....
ripeto, non e' un lamento e' una richiesta di aiuto poiche sto veramente male quando i battiti salgono a 120! perdo fiato e mi fa sentire confuso oltre a sentirmi il cuore che sembra uscire dal petto!!
Le chiedo gentilmente un parere professionale in merito.
cordialmente la saluto.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
E' l' effetto della nicotina

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza