Utente 381XXX
Salve dottore, scrivo a nome di.mio padre, Pascale Salvatore che ha quasi 88 anni. Oltre ad avere un carcinoma alla prostata in cura con enantone, ha fatto le analisi prescritte dal medico curante ed è risultato un dimero a 900, molto alto. Lui prende già duoplavin perché qualche anno fa ebbe un ictus leggero. Questo valore così alto a 88 anni è preoccupante? Dovrebbe fare qualcosa? Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Può essere indice di una trombosi venosa profonda agli arti inferiori o addominale.
Nei pazienti tumorali tuttavia di ritrova un D dimero elevato anche in assenza di trombosi.
L aspirina non serve a niente in questi pazienti.
È opportuna una terapia con anti trombotici per via iniettava ( eparina a basso peso molecolare)

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 381XXX

Grazie mille dottore per la sua tempestiva risposta. Quindi dovrebbe sostituire l'eparina al duoplavin? Come terapia tumorale fa un iniezione di enantone ogni 28 giorni, la cura ormonale non può incidere nell'aumento del d-dimero? Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Puo essere somministrata al posto del duoplavin. Come le ho detto tuttavia gia' il tumore di per se puo' far aumentarte il D-dimero, che puo' anche essere correlato ad una ridotta funzione renale .
Come profilassi tuttavia in questyi pazienti oncologici ed anziani l'eparina a basso peso molecolare e' molto maneggevole e priva di effetti collaterali rispetto agli antiaggreganti piastrinici

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 381XXX

Grazie mille per la gentilezza