Utente 262XXX
Buonasera il mio compagno oggi ha fatto un ecografia cardiologica. Sono preoccupata per l esito. Se potete gentilmente darmi qualche consiglio vi ringrazio molto. Il mio compagno ha 76 anni e ha già un defibrillatore sottocutaneo .
Pessima qualità della finestra acustica x conformazione toracica . Radice aortica di normali dimensioni. Aorta ascendente fin dove esplorabile lievemente dilatata. Valvola aortica tricuspidata fibrotica con regolare dinamica. Atrio sx severamente ingrandito. Valvola mitrale con lembi fibrotici e mobili. Iniziale tethering con insufficienza lieve moderata centrale a genesi funzionale. Ventricolo sx severamente dilatato e con normali spessori parietali. Cinetica mal visualizzabile con aree di evidente acinesia in sede settale posteriore, inferiore ed anteriore ed ipocinesia diffusa dei restanti segmenti. Condizionante severa riduzione della funzione sistolica globale. L' esame è indicativo di pressioni di riempimento ancora nei limii. Iniziale riduzione della complianza e rilasciamento della camera. Sezioni dx nei limiti x dimensioni con indici longitudinali di funzione sistolica conservati. Lieve rigurgito tricuspidalico da cui si stimano valori di pressione polmonare. Sistolica lievemente aumentati. Elettrocateteri mal visualizzabili. Non versamento pericardico.Vena cava inferiore nei limiti x dimensioni e collassabilita' .

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' un ventricolo sinistro molto ingrandiro e che pompa poco.
Per questo gli hanno impiantato un defibrillatore, perche' e' un soggetto molto a rischio.
Molto dipende dalla terapia in atto, dall 'astensione dal sale nei cibi , nell'idratarsi adeguatamente, nel monitorare la funzione renale, ed in una vita di riposo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 262XXX

Intanto la ringrazio per la sua cordiale risposta, ma quello che volevo sapere se è una cosa grave, se si deve intervenire chirurgicamente, o se può andar bene solo con cura farmacologica?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
A quella eta' un trapianto e' improponibile.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 262XXX

Mi scusi un ultima domanda. È una cosa grave?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' una situazione piuttosto grave, tant't' che le hanno ipiantato un defibrillatore, come le ho scritto nella risposta n* 1.
E'un paziente da curare meticolosamente.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' un ventricolo sinistro molto ingrandiro e che pompa poco.
Per questo gli hanno impiantato un defibrillatore, perche' e' un soggetto molto a rischio.
Molto dipende dalla terapia in atto, dall 'astensione dal sale nei cibi , nell'idratarsi adeguatamente, nel monitorare la funzione renale, ed in una vita di riposo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza