Utente 579XXX
Salve, da circa due settimane soffro di tachicardia e dolori al petto, dopo aver consumato alcool il giorno di Capodanno e aver preso molta caffeina poche ore dopo.
Sono stato ricoverato in Austria e dopo un elettrocardiogramma, le analisi del sangue e la visita del dottore mi hanno dimesso dicendomi che era tutto ok.
Da circa 2-3 giorni sento ancora gli stessi sintomi, palpitazioni, dolori al cuore, battito veloce.
Torno in ospedale e mi fanno un altro ecg, risultato: tachicardia sinusale.
Tutti mi dicono che è ansia ma io sono realmente preoccupato e ho una paura assurda della morte.
Fra le altre cose uso un'applicazione per cellulare che misura il battito tramite la fotocamera, che mi dice che sono a rischio di fibrillazione atriale e ho una grave aritmia, però non so quanto sia attendibile.
Mia madre non mi ascolta più e oggi si è rifiutata di aiutarmi mentre stavo male perché ritiene che sia diventata un'ossessione.
Cosa devo fare per stare sicuro?
Secondo voi sono sintomi di cui preoccuparsi?
Grazie in anticipo e scusate il tono probabilmente esagerato

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
concordo con sua madre
eviti alcoolici caffeina e nicotina e tutto tornerà come prima

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 579XXX

Salve signor Cecchini, non sono un consumatore abituale di alcolici né di caffeina, era una festività importante quindi non mi son posto limiti. Con le sigarette ho smesso dopo questo evento, non riesco a capire perché, nonostante tutti questi accorgimenti, io senta ancora dolori al petto e abbia un battito così veloce. L'ultima domanda che volevo farle è se dovrei fare un Holter o posso star tranquillo.
Grazie per la disponibilità e arrivederci.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esegua pure un Holter , cosi verifichera' la sua frequenza durante il giorno e la notte

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza