Utente
Salve dottori, sono molto in ansia per un unico sintomo che si è presentato da alcuni giorni e per il quale il mio medico di famiglia mi ha già prescritto un esame.
Sono una giovane donna di 38 anni con due figli, da quello che mi risulta finora sana e senza patologie cardiache.
Soffro soltanto di attacchi di emicrania occasionali da quanto ne so su base ormonale.

Un giorno mentre camminavo tranquilla ho avuto un improvviso dolore al piede sinistro, non un crampo ma una fitta dolorosa molto intensa tanto da impedirmi di continuare a camminare ma anche molto breve come durata, qualche secondo e poi tutto bene.
La cosa non mi ha preoccupato all'inizio ma poi ho contattato il medico quando questi episodi dolorosi si sono ripresentati più volte, fino a tre volte nell'arco di una giornata.
Essendo una persona molto ansiosa ho subito pensato alle malattie peggiori tipo ictus, sla o sclerosi multipla ma riconosco di essere anche ignorante in materia.
Il mio medico purtroppo, molto stressato dalla situazione che stiamo vivendo a causa della minaccia del coronavirus, non mi ha voluto dire che cosa sospetta, ha solo tagliato corto dicendomi che devo fare un eco (color) doppler venoso e arterioso degli arti inferiori e poi si vede.
Nella ricetta lui ha scritto: -"sospette turbe vascolari, claudicatio?
".
Ho prenotato l'esame ma nell'attesa io continuo ad accusare sempre lo stesso sintomo doloroso e sto impazzendo.
Vorrei saperne di più ma mi fido solo di un medico e per ora col mio non posso parlarci.
Di che patologia si tratta?
E soprattutto se l'esame dovesse confermare che si tratta di questo, è curabile?
Il sintomo da me descritto è compatibile con la sospetta diagnosi del mio medico oppure bisogna indagare in altri ambiti per escludere altre patologie?
Grazie per la risposte, Luisa.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Io sinceramente non ho parole ....
per un dolore transitorio al piede il suo medico pensa a problemi vascolari...
Lei pensa ad un ictus...

ma un banale dolore osseo come tutti noi umani no?

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso