Utente
Salve gentili dottori,

alcuni giorni fa ho ritirato i referti delle mie ultime analisi del sangue, richieste dalla mia dottoressa per via di una lieve steatosi epatica cui si voleva indagare.

Ebbene, gli esami sono molto puliti eccetto il valore dei trigliceridi.

Elenco tutto qui:

Glicemia 81
Colesterolo totale 143
Colesterolo HDL 35. 7
Trigliceridi 275 *
Fosfatasi Alcalina 201
Gamma GT 32
Transaminas AST 28
Transaminasi ALT 36

Preciso che sono un soggetto sottopeso dalla nascita, di costituzione magra, come potete osservare dalla mia scheda.

Per facilitare il compito, preciso che sono alto 176 cm e peso 60 kg.

Aggiungo di praticare da sempre attività fisica 3 volte alla settimana per 2 ore, non di natura intensa però.

Cammino molto per raggiungere la sede di lavoro o in genere per spostarmi, non disponendo di auto.

Sono astemio e non fumatore.


Chiedo a voi anzitutto qualche consiglio, parere o idea riguardo la mia situazione: devo ripetere gli esami più avanti?

Va aggiunto qualcos'altro su cui indagare?

La mia dottoressa mi ha detto di non preoccuparmi, non mi ha prescritto altri esami né variazioni nella dieta e dice che, a giudicare dal valore delle transaminasi, ho seguito una dieta piuttosto scrupolosa che mi ha permesso di ridurle nonostante la situazione di steatosi epatica.



In che modo posso muovermi adesso?

A me sembra strano e non proprio rassicurante, alla mia giovane età, avere un simile quantitativo di trigliceridi.

Che sia stato un errore e il valore è uscito alterato?

Grazie a chiunque avrà la gentilezza di aiutarmi o chiarire!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come mai ha una steatosi epatica nonostante sia astemio?
detto questo riduca i carboidrati ( pane ,pasta e dolci), in tal modo vedrà che imvalori si normalizzeranno .

eventualmente degli acidi grassi omega tre potrebbero esserle utili

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Caro dr. Cecchini,

speravo in una sua risposta, conoscendo la competenza nel suo campo!

E' una bella domanda quella sulla steatosi, tutto è stato scoperto casualmente lo scorso anno con esami di routine in cui le transaminasi ALT e AST, sempre state nei range in 10 anni che faccio regolarmente esami del sangue, erano invece oltre la soglia stabilita di "normalità".

La dottoressa mi prescrisse un'ecografia addominale con il seguente esito di referto:

"Fegato leggermente aumentato in volume, con modesta steatosi epatica.
Vie biliari intra/extra epatiche non dilatate.
Colecisti ben distesa, alitiasica.
Pancreas non valutabile per plausibile meteorismo intestinale.
Assenza di splenomegalia.
Reni in sede, regolari nella morfologia nelle dimensioni e nell'ecostruttura, con valido spessore parenchimale.
Vescica ben distesa, esente da patologia proliferativa endoluminale.
Prostata nei limiti morfo-volumetrici."

All'epoca bevevo fondamentalmente nei weekend, ma parliamo di un paio di birre o 2 / 3 calici di vino alla settimana.

Dopo la paura di questa steatosi, ormai da più di un anno non tocco alcolici di alcun tipo, eppure ogni tanto le transaminasi sono "ballerine"! Probabilmente mangio troppo o mangio male, è l'unica spiegazione plausibile, forse io essendo molto magro non mi accorgo, starò più attento a carboidrati e cibi con grassi (saturi chiaramente).

Proverò a sentire la mia dott.ssa per Eskim, omega-3.

Grazie di tutto