Utente
Salve i presento, sono un ragazzo di 24 anni,
Qualche mese fa ho sofferto dopo un mese stressante con il lavoro, la bambina e la paura di non avere rinnovo del contratto di lavoro di ansia generalizzata con attacchi di panico e sintomi fisici, dopo qualche seduta con lo psicoterapeuta noto miglioramenti importanti ma decido di smettere anche per quanto riguarda il lato economico.

Dopo essermi più o meno ripreso senza più presenza di attacchi di panico, a volte un po’ d’ansia e qualche paura che calmo usando della valeriana in pastiglie, da una settimana a questa parte ho proprio degli attacchi di fiato
Corto, cioè sembra che mi manchi proprio il respiro anche se sento che il Ritmo di respiro sembra essere normale, ma in quel momento mi prende una stanchezza tale da non riuscire a parlare quasi arrivo al punto di addormentarmi dalla debolezza, mi sento anche molto confuso
il battito cardiaco sembra più forte ma non più veloce riesco a non farmi prendere dal panico e dopo qualche minuto passa da solo e riprendo a respirare normalmente.

Mi succede soprattutto a riposo magari da seduto o sdraiato, invece mentre pratico attività fisica non sento assolutamente niente anzi sento di stare proprio bene.

Sono andato dal medico per una visita ma ascoltandomi i polmoni e il battito del cuore mi ha detto che sicuramente è ansia ma io mi sento peggiorare di giorno in giorno con attacchi più frequenti.

Da cosa può dipendere questa situazione?

Sono davvero preoccupato anche perché da noi meglio non andare in ospedale visto la situazione riguardo il Covid 19.


Grazie dell’attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono tipici attacchi di panico, che vanno curati

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso