Utente
Salve.
Avevo eseguito tempo fa un ecg e tutto è risultato nella norma, il cardiologo mi ha detto che il mio cuore è perfetto.


Soltanto che continuo sporadicamente ad avere episodi di extrasistoli, come gia descritti in passato anche su questo sito.
Ho notevolmente ridotto il carico di lavoro e stress associato.


Ieri sera, prima di andare a letto, ero seduto da almeno 2 3 ore davanti ad un gioco (lo faccio spesso prima di dormire) mi sono alzato di scatto per andare al bagno prima di mettermi a letto e circa 15 secondi dopo ho avuto una strana sensazione di calore e "gonfiore" alla testa, formicolio alla mano sinistra che ha preso la spalla, ho ascoltato il cuore ed era molto lento anche se con tonfi abbastanza grossi, ovviamente mi sono preoccupato, poco dopo il cuore ha ripreso il suo battito normale ma mi ha lasciato un profondo senso di estraneamento e vertigini.
Sono andato a dormire con un po' di ansia, questa mattina mi sono svegliato sempre con ansia ed il senso di vertigini e sbandamento.
Ho continuato a lavorare senza dare troppo peso.
ed in effetti mentre lavoravo ci ho fatto meno caso, ora ho smesso ma il senso di dondolio da barca mi rimane.
(premetto che sono almeno 3 mesi che ho un acufene all'orecchio sinistro.
me ne accorgo perchè dormo con tappi antirumore e sento sempre il "suono" del mare, ma in sostanza credo di procurarmelo da solo con le mani)

SIamo ancora in terriotrio psichiatrico oppure il fatto di stancarmi tutti i giorni può gravare questa condizione?


Grazie! buona giornata

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
PAre piu' un problema di pertinenza otorino.
Glielo trasferisco li

Arrivedeci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza