Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno ho 17 anni e da circa 5 giorni sento dolore alla parte sinistra del petto e quando tocco una parte di esso il dolore aumenta.
Due giorni fa sono andato al pronto soccorso dove mi hanno fatto un esame ai raggi x dove mi hanno detto che non avevo problemi scrivendo che cuore ed aorta erano nei limiti dopo di questo mi hanno fatto un ECG dove come interpretazione hanno scritto tachicardia dovuta probabilmente alla mia ansia e paura per la paura che sia un problema grave e poi hanno scritto ingrandimento biatrale aggiungendo ECG anormale dopo di che mi hanno mandato a casa con un antidolorifico (spidifen) dicendomi che si trattava di un dolore dato un problema muscolare ma il dolore non passa in oltre mi hanno detto di stare più calmo perché secondo loro ero troppo impaurito dicendomi di stare a riposo.

Dato che il dolore non passa ho chiesto alla mia dottoressa mandandoli l'ECG e lei mi ha risposto di andare per sicurezza da un cardiologo specialista ma di non avere paura e di calmarmi.
In oltre mi ha detto che dovrei fare un ecocardiogramma.
La mia paura è che si tratti di un problema importante come per esempio un infarto o qualcosa di simile secondo voi di cosa potrebbe trattarsi di un problema muscolare o un problema cardiaco?
In oltre a volte sento dolore al braccio sinistro ma non penso sia legato ad il dolore al petto.
Di notte riesco a dormire senza problemi ed il dolore però la mattina torna uguale e a volte se faccio un movimento troppo veloce od un respiro trovo veloci sento dolore ma se faccio dei respiri lunghi o dei movimenti normali non sento dolore quindi non riesco a capire che problema sia.
E a volte il dolore passa ma poi ritorna e sento come se avessi un coltello infilato tra le costole.
Ho letto i sintomi dell'infarto e non ne ho nessuno di questi tranne il dolore al petto ed al braccio ma il secondo va e viene ed il primo mi sembra di avercelo quasi sempre.
Chiedo scusa se ho sbagliato qualche verbo o a scrivere e anche per la punteggiatura.

Spero in una risposta e GRAZIE.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei descrive NON sono assolutamente di tipo cardiologico.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Grazie molte . Adesso cercherò di seguire il suo consiglio infatti sto prendendo delle gocce omeopatiche per alleviare l'ansia
Grazie ancora e buona serata

[#3] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Buongiorno mi sembra che il dolore nella parte davanti sia diminuito ma adesso è accompagnato da dolori alla schiena nella parte alta sia a destra che a sinistra e faccio un po' di fatica a digerire del tutto perché magari bevo dell'acqua o prendo una tisana con il limone per digerire e magari faccio due o tre rutti (scusi ma non sapevo come scrivere in altra maniera) e dopo mi sento come se avessi ancora il cibo in gola. E da un po' di giorni continuo a digerire in questo modo. Quando sento il dolore prendo la Tachipirina e il dolore mi sembra diminuisca ed i sintomi mi sembrano gli stessi dell ultimo messaggio ma meno forti . Scusi se la disturbo ancora.
Spero in una risposta e la ringrazio ancora per la risposta precedente.
Grazie e buona giornata

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
evidentemente ha dei problemi gastro esofagei che debbono essere indagati dal suo Medico curante

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Ok grazie molte scusi se l'ho disturbata