Tachicardia e bradicardia

Salve, sto passando un periodo parecchio particolare, sono stata ricoverata praticamente per tre mesi, non riuscivano a capire cosa avessi, avevo globuli bianchi bassi e piastrine e alla fine mi hanno diagnosticato dopo una biopsia al linfonodo una linfoadenite di kikuchi fujimoto poi dopo mi hanno drenato un ascesso alla ghiandola di Bartolini e ho avuto una setticemia da escherichia coli che mi ha veramente traumatizzata perché ho rischiato la vita e ho avuto le gambe paralizzate per una settimana.
Ho fatto tac con contrasto e non hanno trovato nulla di particolare, striscio periferico negativo, risonanza completa dove hanno solo trovato una cisti priva di significato patologico al cervello di pochi mm e un ampliamento della cisterna magna (ipertensione endocranica?) , alla pet ci sono state aree con aumentato metabolico ma attribuibili sempre alla patologia che mi hanno trovato, in corrispondenza dei linfonodi e di tutto il compartimento ostemidollare, anche se lunedì ho un’altra risonanza perché c’è stato un aumento del tracciante all’ovaio sinistro ma la visita ginecologica è negativa però vogliono comunque fare la risonanza con contrasto per escludere con ogni dubbio qualcosa di serio.
Detto questo, veniamo al punto, sto notando da un po’ di tempo, forse anche prima della diagnosi e di tutto l’accaduto una cosa strana che ora però mi sta parecchio preoccupando, quando sono in piedi generalmente ho i battiti parecchio alti intorno ai 120/130 appena mi distendo scendono drasticamente e non gradualmente a 40, quando sono in piedi ho una sensazione di malessere generale, di affanno, vado in iperventilazione e sento una pressione al petto sopratutto perché sento i miei battiti velocissimi, appena mi distendo sento sempre la pressione al petto e i battiti rallentarsi e mi sembra che il mio cuore stia per collassare, ho la pressione generalmente bassa e non sono una sportiva, non fumo più da mesi oramai e soffro di reflusso gastrite cardias beante esofagite ed ernia istale.
Ho fatto un ecocuore negativo, è stato riscontrato solo un lieve prolasso insignificante, un holter che ho già allegato in un consulto con una frequenza media di 70 battiti, tantissime extrasistole, picco massimo di 170 circa (stavo salendo le scale) e minimo di 40 di notte mentre dormivo anche se nel riassunto totale che non ho allegato, durante la giornata alternavo spesso episodi di bradicardia e tachicardia che però non sono stati proprio menzionati.
Questa sensazione sta diventando invalidante e io ho parecchie ansia possa essere qualcosa di grave come una sindrome bradi tachicardica, in passato sono sempre stata tachicardia e ora questa alternanza mai riscontrata mi preoccupa, sopratutto dopo tutto quello che sto vivendo, è un periodo delicato e persistono sintomi come dispnea, rumori alle orecchie ogni volte che parlo, astenia e ho anche paura di avere apnee notturne
Sono in cura con plaquenil per prevenzione per il lupus e medrol.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,8k 2,9k 2
Mi pare che i valori di frequenza che lei segnala siano normali come ha dimostrato l holter.

si tranquillizzi

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Lei è sempre stato molto gentile, è stato proprio lei a rispondermi allo scorso consulto, mi dispiace se mi ritrovo di nuovo qui a darle fastidio ma davvero quest’anno è tremendo per me e ho solo 20 anni e mi ritrovo costretta ad affrontare tutto ciò, se prima ero ipocondriaca dopo quello shock settico mi sembra di non riuscire più a vedere un futuro e ho iniziato ad ascoltare troppo il mio corpo, ho tanta paura che non riuscirò più a star bene, quindi lei ritiene sia normale che appena mi distendo i miei battiti scendano sotto i 60? Non si può parlare di sindrome bradi tachicardia con questa alternanza di tachicardia e bradicardia che ho riscontrato?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,8k 2,9k 2
no guardi sono variazioni del,tutto fisiologiche

la,saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test