Attivo dal 2019 al 2020
Salve dottori, scrivo per mia madre che da circa 8 giorni lamenta un dolore continuo e che aumenta la notte a riposo che interessa il lato sinistro del collo, il braccio sinistro e la schiena in corrispondenza delle scapole sempre a sinistra.
Ha subito l’asportazione di alcuni linfonodi (per melanoma) al lato sinistro del collo, all’ascella sinistra e alla mammella sinistra (in due interventi uno a maggio e uno a fine agosto poiche i melanomi erano due scoperti a pochi mesi di distanza uno dall’altro).
Nei giorni di insorgenza, e quelli su ito prima, del dolore ha fatto un po di sforzi.
L’insorgenza del dolore è stata preceduta e accompagnata da un grande sensazione di freddo e da brividi.
Non ha febbre o edemi, eccezion fatta per un po di gonfiore tra il collo e la spalla sinistra, in corrispondenza della ferita derivante dall’intervento chirurgico relativo all’asportazione dei linfonodi.
Il medico curante l ha dato Brufen da 400 mg e Sirdalud 2 mg.
Dopo l’assunzione del Brufen mia madre si sente meglio ma dopo peggiora di nuovo.
Avverte inoltre da dopo l’intervento di fine agosto giramenti di testa e vertigini molto forti (rischia spesso di cadere) che vanno e vengono.
Al precedente intervento le hanno fatto l’epatina e non ha avuto nulla all’ultimo no ed è stat peggio.
Ha fatto comunque 10 giorni di In hixa da 0, 4 al termine del quale è stata un po meglio.
Capogiri che si fanno sentire se si china o guarda verdo un lato in maniera brusca.
Possono essere le due cose collegate?
Tra pochi giorni ha una visita ematologica in quanto soffre di iperomocisteinemia e esporrò il tutto.
Le avevano dato la Cardioaspirina da 100 mg alla visita ematologica di due anni fa ma non la ha assunta in quanto il curante ha detto che in quanto paziente monorene chirurgico con lieve insufficienza renale cronica non poteva prenderla.
Devo portare mia madre a fare un ECG o da un cardiologo con urgenza?
Grazie tante.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Un paziente con storia di melanoma e che lamnti dolori ossei e' bene che venga valutato attentamente per escludere ripetizioni della patologia.
Avverrta chi la ha operata, anche se probabilmente si tratta di problemi osteomuscolari banali.

Sinceramente io prescrivo sempre eparina a basso peso molecolare continuaticamente a pazuienti oncologici, dal momento che il rischio trombotico e' molto elevato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2019 al 2020
Salve dottore, grazie per la risposta. Vedremo cosa le daranno dopo la visita. Nel mentre secondo lei , con tuttii limiti del consulto online, è bene che le faccia fare un ECG? A suo parere i potenziali rischi per il rene giustificano la non assunzione dell’ aspirina ? Perchè all’epoca gli ematologi dell’ospedale insistettero molto affinchè la prendesse ma il nefrologo e le perplessita del curante la convinsero a non assumerla. Abbiamo chiamato il centro dove è stata operata e anche secondo loro si tratta di problemi muscolari, ma hanno detto che se con la cura in atto dopo una settimana sta ancora così deve fare un ECG , secondo lei è meglio anticiparlo? Grazie tante.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di anticiparlo
Per ciò che riguarda L aspirina le chiedo quanto lei abbia di Creatinina e filtrato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Attivo dal 2019 al 2020
Grazie dottore.

Creatinina 1.51 0.59-1.02

Per quanto riguarda il filtrato è al terzo stadio
VFG=35

[#5] dopo  
Attivo dal 2019 al 2020
Salve dottore, oggi mia madre ha fatto la visita ematologica e le hanno prescritto la cardioaspirina. L’ematologo ha detto che in virtù dello stare poco bene di mia madre ( capogiri che vanno e vengono che si accentuano all’ assunzione di determinate posizioni come il chinarsi in avanti o il semplice guardare di lato) la cardioaspirina è da prendere. Soppesando i due problemi ha detto che è meglio prenderla l’aspirina piuttosto che rinunciarci per l’insufficienza renale cronica ( valutata da un nefrologo allo stadio 3a). Secondo lei tenuto conto dei valori che le ho scritto sopra potrebbe assumere una volta al giorno la cardioaspirina in relativa sicurezza? Grazie tante.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei sta chiedendo ad un cardiologo cio che dovrebbe dirle un nefrologo....
Per me puo' anche andare bene.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Attivo dal 2019 al 2020
Grazie dottore