Utente
Salve, ho 21 anni e vorrei cercare di chiarire definitivamente un problema che mi affligge da moltissimo tempo.
Praticamente ogni volta, agli inizi dell'inverno e soprattutto durante l'Inverno, o comunque quando fa molto freddo sia in casa che fuori casa, inizio ad avere una "crisi cardiaca".
L'ho notato perché quando avverto improvvisamente numerose e lunghe extrasistoli una dietro l'altra come se il cuore battesse completamente a caso, ho notato che avevo sempre freddo.
L'anno scorso stessa cosa in pieno inverno, terribile... Mi alzo di notte dal letto per andare in bagno e giustamente faceva tantissimo freddo (in casa mia fa molto freddo) e fin qui tutto ok, quando torno a letto e improvvisamente mi parte un extrasistole e il battito diventa velocissimo ma sembrava ovattato, come se fossero tante EXS velocissime, il tutto durato 3/4 secondi.
Mi è risuccessa la stessa cosa 3 giorni fa, noto che avevo sempre freddo e improvvisamente da seduto e da tranquillo mi parte una scarica di extrasistoli una dietro l'altra, questa volta non veloce ma lenta e quindi più duratura del solito (è durata circa 7-8 secondi forse un po' di più).
La sera stessa cosa, di nuovo questi battiti "extrasistolici" casuali ma lenti, durati 6 secondi e fermarsi... Solo che dopo subito un minuto mi riviene l'ultima "crisi" di altri 6-7 secondi uguale a prima, ovviamente dopo mi si scatena una forte tachicardia con cardiopalmo, tremori e ansia.
Ripeto che ho fatto caso che durante questi lunghi ritmi anomali, io avevo sempre freddo e mi chiedevo se fosse il caso di indagare tale cosa e se fosse rischiosa soprattutto per me, che vivo in una casa abbastanza fredda e soffro così tanto il freddo dell'Inverno.
Sono molto preoccupato per il mio cuore onestamente, vorrei avere una spiegazione logica a tale fenomeni.
Spero di essere stato il più chiaro possibile, con cordialità.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se vuole essere convinto delle banali extrasistoli che forse ha digrammi un holter e si esponga al freddo

Ne abbiamo parlato più volte
Se ne faccia una ragione

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Ho già effettuato un holter a Luglio dove sono stati riscontrati solo 3 BEV e una TSV verosimilmente sinusale durata 1 minuto. Il fatto è che purtroppo non mi capita tutti i giorni di avere queste Extrasistoli tutte ravvicinate e prolungate tra loro, mi capita solo ogni tanto e credo sia difficilissimo beccarle con Holter, dovrei farne forse 10 e non ho molta possibilità economica per eseguirli... Dottore mi scusi tanto ma le Extrasistoli vicine tra loro che danno vita ad un battito scoordinato che dura circa 10 secondi e più, non vengono considerate "pericolose"? Ero a conoscenza che se le EXS fossero isolate e uniche allora sarebbe stato tutto diverso... Mi può spiegare meglio come funziona? Forse mi sono perso qualcosa.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Kei ha conoscenza di cose false..lette su internet

Arriederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Quindi le extrasistoli che danno origine ad un ritmo "aritmico" per più di 5-6 secondi sono anch'esse benigne? Il fatto è sento proprio la sensazione di "cuore in tilt" e mi spaventa molto l'idea di una possibile fibrillazione...

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
faccia come le ho detto.
Indossi un Holter e si esponga al freddo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Cercherò di effettuare un altro Holter cardiaco, sperando di prenderle queste EXS e capire che tipo di "aritmia" è in atto... Dottore mi chiedevo solo se potesse essere rischioso l'esposizione al freddo e l'induzione a tali battiti "aritmici", potrebbe essere qualcosa di grave e magari rischioso oppure semplicemente fastidioso senza pericoli... mi dica Lei. Io la ringrazio ancora per il tempo dedicato.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sicuramente non pericolose.
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Allora procederò con un po' di coraggio alla "auto-induzione" di queste extrasistoli esponendomi al freddo, con l'Holter attaccato ovviamente. La ringrazio ancora per avermi in un certo senso tranquillizzato, distinti saluti.