Utente
Buongiorno, ho quasi 31 anni, non fumo, vita sedentaria.
Ieri mattina mi sono svegliata con il cuore in gola e i battiti cardiaci intorno a 105.
Non c’è stato verso di abbassarli per un po’ poi ho preso qualche goccia di Bromazepam e per qualche ora sono stata meglio.
Le palpitazioni sono tornate ieri sera e stanotte verso le 4 mi sono svegliata nuovamente col cuore in gola per un’ora. Riaddormentata è successo nuovamente al risveglio stamattina.
Il medico mi ha rilevato pressione leggermente fuori norma (140-80) e battiti a 115 quindi mi ha mandato in Pronto Soccorso e mi hanno fatto ECG ed è nella norma, addome trattabile, toni cardiaci validi, ritmici, tachicardici.
Alla CUS non segni di TVO bilaterale (prendo pillola). Episodio simile 3 anni fa rientrato in breve tempo.
Mi hanno somministrato un po’ di Bromazepam e sembrava rientrato, ora sento ancora un po’ di battiti veloci e agitazione.

È quindi veramente solo ansia? È meglio che faccia altri controlli?
Covid a parte quest’anno è un po’ duro psicologicamente per un po’ di stress... è normale però che questi battiti stiano alti e mi venga la tachicardia all’improvviso?

Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono ovviamente problemi ansiosi.
Ma lei a 30 anni davvero assume bromazepam?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto!
Non lo assumo abitualmente, anzi. Ieri ad esempio ho preso la dose minima e soltanto ieri mattina. Vorrei prenderle il meno possibile, ovviamente.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ecco..sara' meglio che ne limit totalemnte l'uso

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Spero di farcela senza dover ricorrere alle gocce durante gli attacchi

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi ascolti...se il preoblema, come pare e' di ansia, questa va curata e non si cura con "gocce al bisogno" ma con una terapia preventiva e continuativa.
Il rischio di addiction nel primo caso e' molto elevato

Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Come mi ha caldamente consigliato ho evitato di prenderle dopo quell’episodio... sembrava tutto rientrato, stanotte è successo nuovamente; mi sveglio improvvisamente alle 3 del mattino e ho le palpitazioni che stentano a diminuire nonostante le provo tutte: respirazione, camomilla etc.
Sto indubbiamente valutando di iniziare un percorso per la gestione dell’ansia ma mi chiedevo: sarebbe comunque il caso di escludere che sia qualcos’altro (visto che il cuore comunque è a posto)? Non ho altri sintomi particolari né patologie ma ho familiarità ad esempio per ipertiroidismo.
Grazie

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Deve solo iniziare una terapia cronica per l'ansia.
Ne parli con il suo Medico

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Lo contatterò in settimana.
È davvero una brutta sensazione che si prolunga anche un paio di giorni e ho proprio bisogno di un aiuto per quando succedono questi episodi spiacevoli.
Grazie ancora