Utente
Buongiorno!
Ho 32 anni, sono alto 1. 80 e peso 82 kg.
Sono un donatore di sangue e ogni volta che vado a donare mi misurano la pressione, che davanti ad un medico è quasi sempre alta.
I medici del centro trasfusionale mi hanno sempre detto che si chiama ipertensione da camice bianco e mi hanno invitato a tenere sotto controllo la pressione a casa, misurandola una volta settimana (una settimana al mattino e una settimana nel tardo pomeriggio).
Mi hanno anche consigliato di misurarla per tre volte a distanza di qualche minuto e di fare la media delle tre misurazioni per poi riportare i valori in un diario.
Così sto facendo.
Quest'anno la media annuale è di 126 per la massima è di 83 per la minima.
Desidererei sapere se sono valori accettabili o se potrebbero creare danni a lungo andare.

Grazie
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono valori accettabili che si normalizzerebbero se lei riuscisse a perdere qualche chilo..

Cordialita'
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore e grazie della risposta.
Cercherò di perdere qualche chilo, anche se devo dire che ho notato altre cose che incidono sui valori.
Ad esempio durante la stagione fredda i valori sono un pochino più alti rispetto all'estate, se misuro la pressione quando sono in casa da solo in tranquillità è più bassa rispetto a quando la misuro se non sono solo, se è un medico a misurarmi la pressione non ne parliamo, potrebbe arrivare anche a 160/100 se sono molto in ansia, se la misuro in casa magari un'ora dopo che me l'ha misurata il medico i valori calano a livelli normali...

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il freeddo e l'emozione ovviamente influiscono sulla PA che varia di conmtinuo, di minuto in minuto.
La reattivita' del sistema cardiovascolare dipende da molti fattori, oltre la emotivita' come il consumo di sale negli alimenti, il sovrappeso e la sedentarieta'

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Cercherò di perdere qualche chilo facendo anche attività fisica. Può andar bene anche camminare a passo svelto o bisogna fare qualche attività più impegnativa?
Con questo la saluto e la ringrazio tanto per il consulto.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Camminare un'ora al giorno e mangiare meno e meglio.
Tutto li'

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso