D-dimero alto

Buonasera.
Mia madre 68 anni ha fatto accesso al pronto soccorso stanotte perché ha lamentato debolezza forte (non riusciva a tenere gli occhi aperti), giramenti di testa e nausea.
Era anche pallida.
Abbiamo deciso di recarci in pronto perché circa un mese e mezzo fa ha fatto il covid e da li in poi ha continuato ad avere forte stanchezza, poco appetito (perso 10 kg), dispnea al minimo sforzo e pressione molto ballerina (alta mattino bassa alla sera).
Ha fatto eco-colordoppler cardiaco e visita dal cardiologo che ha detto che va tutto bene ma ha ipotizzato la possibilità di una tromboembolia polmonare post covid (anche se dall'eco dice di non aver notato nulla quindi potrebbe essere di piccole dimensioni), consigliandole tac con mdc (ha l'appuntamento martedì).
Nel frattempo le ha prescritto clexane da 8000 unità una fiala al giorno (che finora ha preso da due volte).

Al pronto hanno eseguito ecg analisi del sangue emogas venosa e rx torace.
Dopodichè le hanno detto di stare tranquilla che non risultava nulla di rilevante, che sono tutti effetti post covid comunque di fare tac per controllo approfondito.
Io a casa ho visto i referti e ho notato che il D-Dimero è risultato ad un valore di 867, 9 (v.
rif 0-500).
Insieme a questo dall'emogas risultano contrassegnati tCO2 ven 29, 6 (v.
rif 23-27), HCO3- VEN 28, 2 (v.
rif 22-26) Glucosio ven 128 (v rif 70-105) e B-Cl- ven 107 (v.
rif 98-106).
Ora mi chiedevo in tutto questo, con il discorso di questo affaticamento, questa pressione ballerina, la tac in ballo per escludere tromboembolia polmonare, è davvero tutto a posto?
Cioè alla luce di questi risultati possiamo stare tranquilli come ha detto a mia madre il medico in pronto soccorso?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
in realta nel sospetto di embolia polmonare simesegue una emogasanalisi arteriosa e non venosa e poi la TC viene fatta di urgenza in PS.
La terapia invece mi pare correttamente impostata

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Guardi io non so cosa dire. In PS è stata spiegata tutta la situazione. Secondo lei cosa dovremmo fare con quel valore del D-Dimero? Nel frattempo mia madre si è ripresa parecchio e ovviamente si è tranquillizzata con il fatto che le hanno detto che va tutto bene, anche dai raggi (temeva tracce di polmonite da covid). Oltretutto lei parla di tac di urgenza, ma anche dopo la visita (avvenuta giovedì scorso) il cardiologo non l'ha mica mandata d'urgenza al pronto ma le ha detto di fissarsi per conto suo tac per questo sospetto. Ora questa tac l'avrebbe martedì come esame ordinario (e il referto quindi non sarà immediato), aspettiamo martedì o è il caso di tornare in pronto nella speranza di non essere rispediti di nuovo indietro?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Nel senso possiamo aspettare martedì e nel frattempo continuare con il Clexane da 8000 unità?
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
comunque cosa,dirà la, qtc la terapia dell embolia polmonare la sta facendo.
era un mio giudizio di un comportamento non corretto da parte dei colleghi

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5]
dopo
Utente
Utente
Ho capito, la ringrazio. Quindi con il clexane dovrebbe risolversi nel caso, giusto?
Un' altra cosa che le hanno trovato alta sono le transaminasi ALT a 45 (limite 40) che però negli esami precedenti fatti tre settimane fa erano giusti a 32 ma le hanno detto che potrebbe essere benissimo l'eparina che influenza i valori, è così?
Mentre secondo lei è il caso di fare anche ecocolordobbler degli arti già che c'è questa situazione?
[#6]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
Guardi non le ho detto che si risolve la,situazione ....ho scritto che la terapia è indicata.
Un modesto incremento delle transaminasi ALT che lei indica non ha alcun valore .

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7]
dopo
Utente
Utente
Si mi scusi ho sbagliato a porre la domanda. Era più per sapere se già con questa terapia potrebbe risolversi o se tendenzialmente sono necessari anche altri approcci se la diagnosi martedì fosse confermata. Ecco forse così ho espresso completamente cosa mi chiedevo nella testa. Le faccio queste domande giusto per capire, già che al pronto sembrerebbero stati un pò superficiali e non ho potuto esserci, per ovvie ragioni, anch'io per farle direttamente a loro.
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
Non se ne' se la paziente abbia davvero una embolia polmonare e neppure , in caso positivo , l entita della embolia polmonare

come faccio ad esserle di aiuto?

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
dopo
Utente
Utente
Capisco dottore, ha ragione, ma allora una domanda mi nasce spontanea. In una situazione di dubbio del genere, ha senso aspettare martedì per fare l'esame ordinario programmato e nel frattempo continuare con il clexane oppure in ragione della situazione incerta passare attraverso al pronto soccorso in maniera più urgente e pretendere un'attenzione diversa?
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 69,8k 2,6k 2
lei fa domande che dovrebbe porre a chi ha dimesso l'amore paziente senza un TC e non a me

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11]
dopo
Utente
Utente
Io le chiedevo un parere suo, cosa farebbe in questo caso. Se lo chiedessi a chi ha dimesso mia madre probabilmente non giungerei a nessuna conclusione se non quella di aver perso altro tempo utile. Mi interessa agire con tempestività nella direzione più giusta, per questo le ho fatto quella domanda

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa