Utente
Salve, da mesi ho problemi di extrasistolia.
Sostanzialmente in varie occasioni della giornata avverto una sensazione spiacevole (sopratutto alla base della gola) la avverto come se si fermasse un paio di secondi il cuore e poi dasse un colpo molto forte (mi ha spiegato la cardiologa che è la pausa compensatoria).


dagli accertamenti è tutto apposto nonostante l'holter ne abbia rilevate soltanto 3 in 24 ore a novembre (ecg sotto sforzo normale solo un lento recupero ed ecocardiocolordoppler normale), ma questa mia extrasistolia è molto variabile, ci sono giorni in cui le sento in continuazione durante la giornata anche a brevissima distanza tra loro o a coppie molto vicine tra loro.

La cardiologa mi ha parlato di probabili "TRIGGER" cardiaci su cui indagare (ad esempio mi diceva che lo stomaco può incidere sul cardias, che sollecita il cuore e causa l'anomalia), proprio in questo istante che scrivo da seduto, ne sto sentendo un buon numero piuttosto forte e fastidioso.


Vi chiedo, intanto se per una persona dal cuore sano, come mi è stato detto di essere, avvertire così tanto le extrasistoli e così "numerose" in base alla giornata (non so ovviamente se c'è un numero ritenuto pericoloso o meno), al punto di quasi sobbalzare dato che sono inaspettate, può essere assolutamente normale?


inoltre oltre a stomaco e stress, da quali altri fattori possono essere scatenati i famosi "TRIGGER" che causano la reazione "aritmica" fastidiosa?


vorrei inoltre chiedere per chiudere, sempre che sia una risposta che possiate darmi voi, la maggior parte delle volte le giornate peggiori di extrasistolia succedono facilmente a grosse mangiate (esempio sabato e domenica ho fatto cenone di sushi e pranzo con carbonara e salsiccia con patate e cheesecake, da cuoco amatoriale), e queste si presentano in particolare, ma non solo, o nella fase espiratoria o comunque da seduto o parlando molto, o ancora pressandomi la bocca dello stomaco a seguito di piccoli fastidi, queste modalità di insorgenza, possono essere spia di qualcosa o di possibili cause terze?


Indubbiamente lo stress ha anche la sua parte di causa essendo lavorativamente un periodo pesante questo, vivendo solo da anni e avendo subito da poco una serie di lutti (in famiglia e in amicizia), ma la stessa cardiologa sospetta anche altre cause fisiche (prima su tutte una problematica gastrica dati alcuni dolori simil anginosi) data la presenza assidua di disturbi evidenti, quindi chiedo questo parere ulteriore in quanto vorrei trovare una soluzione per risolvere il più possibile questo fenomeno che avverto in modo abbastanza fastidioso e intenso.

La cardiologa mi ha comunque prescritto di fare almeno un'holter l'anno per monitorare l'extrasistolia.


grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Banali problemi gastroesofagei possono innescare altrettanti banali quanto fastidiose extrasiatoli.
Del,resto l'unico holter che lei riporta è normalissimo.

A parte moderarsi con il mangiare ,dato che le,crea problemi, ripetano un holter se ritiene che le sue aritmie siamo più frequenti

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
secondo lei è necessario l'holter (nonostane lo abbia fatto a novembre insieme alla prova da sforzo massimale) o lo consiglia solo per tranquillità mia?
crede che possano esserci variazioni importanti da novembre ad oggi?


in ogni caso indubbiamente rivedrò (aimè) le abitudini culinarie e lacorerò sui problemi gastroesofagei, e lavorerò sulle cause di ansia e stress per quanto possibile.
Mi conforta che definisca banale il problema in quanto mi fa capire che dall'anamnesi che le ho potuto riportare e dal parere della mia cardiologa (che mi è sembrata davvero eccellente) reputa il mio fastidio una cosa di cui non preoccuparsi.

grazie comunque per la risposta precisa, chiara e puntuale

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
èlei che mi dice che continuamad avere extrasistoli e che il primo holter ne mostrava solo,tre.
quindi se lei pensa che la situazione sia cambiata lo ripeta altrimenti non lo faccia.

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
chiaro ho capito cosa intende! seguendo il suo parere e quello del mio cardiologo e medico non ritengono sia il caso di farlo attualmente, mi hanno detto che rivaluteremo verso metà anno in base ai sintomi (ovviamente mi hanno chiesto di monitorarmi, senza esagerare, per capire se ci sono peggioramenti o miglioramenti dei sintomi). Intanto mi ha prescritto il medico gastroscopia e consigliato carbone vegetale e gaviscon, quindi vedremo come andrà.

grazie per il suo tempo dottor cecchini, un'ulteriore parere è sempre di aiuto sopratutto morale, arrivederci