Rigurgito valvola mitralica

Buonasera, vorrei porre una domanda.
io eseguo ogni anno la visita per l'idoneità agonistica, e ogni 6 mesi un' ecocardio.
Ad agosto 2020 visita medico sportiva superata, ecocardio normale con lieve rigurgito della valvola mitralica, considerato fisiologico.
Premetto che il rigurgito è sempre stato riscontrato anche negli esami precedenti.
Oggi come prassi ho ripetuto l' ecocardio, e le dimensioni cardiache erano sempre nella norma, ma questa volta il cardiologo ha definito il rigurgito lieve/moderato, aggiungendo però che con molta probabilità una differenza minima come quella rilevata dipende o dal macchinario o dalla "posizione durante l'esame".
Mi ha detto di fare tranquillamente sport (mountain bike e allenamento a corpo libero) e tra 6 mesi verificheremo di nuovo.
Ha aggiunto che la tenuta valvolare potrebbe peggiorare principalmente in caso di infezioni batteriche, (almeno così ho capito) ma era comunque fiducioso che questo aumento da lieve a lieve/ moderato dipenda dal macchinario e dalla posizione assunta, magari diversa da quella del precedente ecocardio di agosto.
Vorrei un vostro parere al riguardo, e se secondo voi è possibile che in 6 mesi il rigurgito sia realmente aumentato, o se veramente i macchinari possono avere un piccolo margine di variabilità.
E se nel caso fosse diminuita di punto in bianco in 6 mesi la tenuta valvolare cosa potrebbe comportare in futuro?
Vado incontro a problematiche cardiache?
Grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,1k 2,6k 2
Una persona con una insufficienza vallvolare mitralica non dovrebbe seguire sport che prevedano sforzi prolunati ed intensi.
Puo fare una vita normale

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta. Sinceramente mi ha spiazzato. Ho sempre superato i test di idoneità, e il cardiologo di riferimento mi ha sempre parlato di rigurgiti fisiologici. E anche oggi mi ha dato il permesso di fare tranquillamente sport. (Io non faccio né gare né competizioni) semplicemente faccio la mia girata in bici a scopo cicloturistico. E i controlli li faccio per scrupolo. Quindi secondo lei non dovrei fare più niente. Ma questa insufficienza valvolare è destinata a peggiorare o può restare stabile?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,1k 2,6k 2
non ho detto che non deve fare niente.
dipende cosa intende per mountain bike.
vede il ventricolo sinistro quando si contrae normalmente ha una sola via di uscita e cioè l aorta.
se una persona ha una insufficienza mitralica si apre una secondo via di uscita ( verso l atrioo) che ha una bassa resistenza.
quando lei sforza il ventricolo più sangue tende a passare in atrio e questo può portare ad un aumento del rigurgito . se poi gli sforzi sono continuati e prolungati il ventricolo tende a dilatarsi e quindi l annulus mitralico può aumentare di diametro rendendo la insufficienza mitralica più marcata.
questo forse è successo.

camminare, usare una bici come mezzo di trasporto , nuotare non fanno altro che bene.
gli sforzi prolungati ed intensi non giovano neppure al cuore più sano

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Ma quindi se fosse realmente successo quello che lei ha ipotizzato, è una situazione che degenerera' o potrebbe rimanere stabile nel tempo? E riguardo l'allenamento a corpo libero, cosa mi dice? Trazioni alla sbarra, flessioni? Al momento le dimensioni delle cavità cardiache sono normali, con normali spessori e cinesi parietali. Quindi in teoria non dovrei avere fatto danni?

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa