Utente 468XXX
Salve a tutti,
ho 35 anni e da circa 10 soffro di emorroidi..e per emorroidi intendo la fuoriuscita di gavoccioli al momento dell'atto defecatorio..gavoccioli che poi rientrano..circa 3 anni fa ebbi sanguinamento frequente, tanto che decisi di consultare un colonproctologo..dopo l'ispezione disse..stia tranquillo ha un mariscone e altre piccole emorroidi..devo modificare radicalmente il suo stile di vita, modificare la dieta e poi ne riparliamo..entra 15 gg il sangue scomparve e ,come sempre accade, ho dimenticato il problema e sono tornato alle "vecchie abitudini"..nei mesi successivi ho presentato qualche episodio di paper bleeding ma senza gocciolamento ..ero abituato e come tale non mi sono mai preoccupato più di tanto..sono passati mesi..anni..a dicembre problemi seri di salute hanno colpito papà ..per me è stato uno shock..e da allora ho presentato 2 problemi..1) gonfiore addominale(per altro già presente) ma ultimamente più fastidioso..il gonfiore mi causa fastidi un giorno qua un giorno là ..il fastidio è diffuso e migrante e non localizzato..2) ripresa del sanguinamento emorroidale..sangue rosso vivo sulla tazza..sempre ed esclusivamente in concomitanza con l'atto defecatorio..con qualche pausa di 2 3 settimane siamo arrivati ad oggi..il sanguinamento c'è..si tratta di gocciolamento ..di ematochezia non cerco di rettorragia..cosi mi sono recato da un chirurgo generale il quale ispezionando la zona mi ha detto..hai una emorroide esterna a forma di morula quindi con superficie cribrosa che al 100% è causa del sanguinamento questa è alla base della marisca (che io già sapevo di avere)..quindi mi ha detto..prova a modificare la dieta(cosa che già ho fatto da 10 gg circa..mangio un sacco di verdure soprattutto spinaci motivo per cui le feci sono verdastre scure..ma non certo nere..), metti dermovitamina (pomata senza cortisone) e prendi arvenum 500 6 cp al giorno per 3 giorni e poi prosegui con 4 cp al giorno per almeno altri 10 gg ..quindi 2 cp al giorno per un altro mese..alla fine della visita però mi dice..certo nel caso con il bisturi ad ultrasuoni in caso la togliamo e ti togli il pensiero..e cmq in medicina la prudenza non è mai troppa..anche se sei solo 35enne con calma potresti fare pure una colonscopia...al che mi sono preoccupato talmente tanto che ogni volta che so di dover andare in bagno mi viene l'ansia..e sto mangiando per lo stesso principio pure meno..il che è anche un bene visto che sono un po in sovrappeso..vorrei un vostro parere.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Farei la colonscopia e considererei la chirurgia, con tranquillita'. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Salve dottore intanto grazie per la celere risposta..
la sintomatologia emorroidaria con sanguinamento (esclusivamente correlato all'atto defecatorio ed esclusivamente rosso vivo) giustifica anche se in un 35enne l'esame colonscopico nonostante all'esame obiettivo sia evidente pure l'origine del sanguinamento?
Beh chiaramente un po di apprensione genera anche se l'espressione "con tranquillità" beh mi rasserena un pò..insomma non è una sintomatologia "grave" per la quale ricorrere rapidamente ad indagini diagnostiche..mi creda che questo sanguinamento, presente a tratti, non mi ha mai preoccupato come questa volta..un po paper bleeding, negli ultimi 5 10 anni ,non mi ha mai spaventato almeno non quanto a febbraio ed ora ..quando il sanguinamento è stato presente con maggiore costanza..proprio pomeriggio ho appreso che riuscirò a vedere un colonproctologo in settimana..credo che un altro parere non guasti anche se probabilmente le considerazioni non si discosteranno da quelle che Lei ha appena fatto. Volevo capire se vitadermina pomata (che applico 2 volte al giorno) ed arvenum 500 ,assunto come precedentemente detto ,siano cmq utili alla causa e vadano proseguite..e poi volevo chiederle un parere sulle possibilità chirurgiche..non avendo una soglia del dolore particolarmente alta cosa suggerirebbe?questo bisturi ad ultrasuoni mi sembra alquanto doloroso..e temo crei una zona anelastica che facilmente al'atto defecatorio possa andare incontro a fissurazione con conseguente dolore..questo si..mi preoccupa..e non poco..considerato che per il lavoro che faccio non posso permettermi di assentarmi per più di 1 settimana.Ultimissima cosa..se le modificazioni radicali dello stile di vita e dell'alimentazione sortissero i risultati sperati( con scomparsa del sanguinamento per un periodo prolungato) potrei procrastinare ulteriormente l'opzione chirurgica? in fondo se c'è l'emorroide ma non sanguina potrei pure tenermela :-)..attendo un suo consiglio e nell'augurarle buona pasqua la ringrazio ancora per la consulenza

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si è indicata e si la terapia fara' bene.
Se ottiene un buon risultato non è ovviamente indicato alcun intervento.
In caso contrario, ogni intervento deve essere indolore e associato se necessaria ad un' adeguata terapia antalgica.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 468XXX

Salve dott. Favara la volevo aggiornare sulla situazione..mercoledi ripeterò la visita proctologica..ho avuto un po di sanguinamento nei giorni a seguire ..fino a mercoledi quando il sanguinamento si è arrestato..dopo 2 giorni però ho avuto ancora un piccolo gocciolamento durante l'atto defecatorio..ma questo sanguinamento quanto può durare?..assumo ancora arvenum 500 4 cp al giorno..e uso la pomata Vitadermina 2 volte al giorno..mattina e sera dopo adeguata pulizia locale..lei giorni fa suggeriva colon e intervento con tranquillità..mi chiedevo..quanto può durare il sanguinamento? prima o poi si arresterà per un periodo più o meno lungo? ho fatto l'errore più grande ..ho letto forum in merito agli interventi per emorroidi.. mi sono fatto la seguente idea..1) non esiste intervento risolutivo 2) tutti gli interventi hanno un post operatorio degno della via crucis 3) c'è gente rovinata per sempre..ma se io decidessi di non operarmi..la cosa peggiore che può succedermi è l'anemia? io conto di mantenere l'attuale regime alimentare ricco di frutta e fibre..ho azzerato le cattive abitudini..il tutto perchè leggere le opinioni sugli interventi mi ha fatto capire che non potrei mai affrontare un simile calvario..Forse la Dearterializzazione è l'unico intervento non troppo doloroso..ma le recidive raggiungono % elevate..non so lei dottore mi sembra una persona molto preparata e a modo..mi dica qualcosa sulla sua esperienza e casistica..la ringrazio infinitamente

[#5] dopo  
Utente 468XXX

ho dimenticato di dire una cosa..le emorroidi di cui soffro non mi danno dolore..solo molto saltuariamente prurito e alla precedente visita sono state etichettate di II grado..in pratica fuoriescono alla defecazione e nel giro di qualche ora rientrano..resta fuori solamente una marisca non piccolissima che mi diceva il medico non deve destare alcuna preoccupazione...quindi dico io con un II grado l'intervento chirurugico è assolutamente indispensabile?

[#6] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#7] dopo  
Utente 468XXX

Salve Dott.Favara le scrivo per aggiornarla della mia situazione e per avere un suo parere in merito...quando le scrissi il primo giorno era il periodo di Pasqua..gli episodi di sanguinamento erano costanti(ad ogni defecazione) da allora ho iniziato la terapia che le ho descritto precedentemente. Fatta eccezione per il periodo 1-4 aprile(sanguinamento giornaliero) , ho avuto un lieve sanguinamento giorno 7 aprile poi nulla fino al20 aprile...evidentemente la terapia ha funzionato..onestamente ho iniziato a rallentare con l'arvenum(2 cp al giorno ...e qualche volta l'ho pure dimenticato.. e con la crema della dermovitamina(senza cortisone) messa solo dopo la defecazione..giorno 20 aprile sono andato in bagno di sera( le feci la sera sono particolarmente dure e secche) e il traumatismo conseguente al passaggio delle feci ha causato un nuovo sanguinamento..dopo 2 giorni senza sangue ieri ed oggi ho avuto un lieve sanguinamento(qualche goccia sul water e una chiazza rosso viva sulla carta igienica)..posso considerare cmq positiva la risposta alla terapia oppure devo considerarla fallimentare? ammetto che questo sanguinamento un po di disagio crea a livello psicologico , nel senso che ogni volta che devo andare in bagno spero di non trovare sangue.. anche se leggendo su internet mi sono reso conto che in chi soffre di emorroidi i sanguinamenti possono essere protratti nel tempo anzi più frequentemente sono protratti nel tempo..evidentemente devo entrare nell'ottica di fare una terapia come quella fatta a Pasqua ripetutamente e ciclicamente nel corso dell'anno e non solo al bisogno e devo entrare nell'ottica di convivere con questi sanguinamenti più o meno protratti nel tempo..conviene?
La ringrazio anticipatamente.Buona giornata

[#8] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo convenga farsi vedere da uno specialista in cui ripone fiducia e seguirne le indicazioni. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente 468XXX

ritiene la situazione sia preoccupante?

[#10] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#11] dopo  
Utente 468XXX

Salve dottore volevo aggiornarla..giorno 26 sono stato da un chirurgo generale/proctologo che mi ha visitato..con un accurato esame obiettivo ha evidenziato al ponzamento emorroide esterna II/III grado che a suo avviso è causa del sanguinamento delle ultime settimane..ripeto questo mese ho registrato circa 8 giorni di sanguinamento (parliamo di ematochezia ...2 3 gocce sul water e poi macchie di sangue rosso vivo sulla carta igienica esclusivamente correlati all'atto defecatorio)
Il chirurgo mi ha rassicurato sul fatto che le emorroidi possano sanguinare anche a lungo e sul fatto che la frequenza di sanguinamento non è classificabile anche perchè i sanguinamenti sono imprevedibili.Un emocromo eventualmente aiuterà a capire quanto questo sanguinamento incida effettivamente ..anche se, a suo avviso, siamo ben lontani dal sanguinamento necessario per l'instaurazione di un'anemia .io cmq un emocromo lo farò. detto ciò mi ha suggerito per le fasi acute di usare topster 1 supposta al giorno per 4-5 gg massimo da mettere la sera..e sciroppo melafibre 1 misurino da 15 ml la sera.proseguire arvenum 3 cp al giorno per 15 giorni al mese più prosecuzion del mio stile di vita attuale ..attività fisica , fibre più possibile... Alla fine mi ha detto..con questa cosa devi conviverci! la situazione è tale da non richiedere soluzioni chirurgiche ...puoi temporeggiare ...
Dietro queste parole cosa si cela esattamente? che avrò episodi di sanguinamento più o meno frequenti ...sempre? magari mesi di più e mesi di meno? questo non mi è stato chiaro..anche perchè vedere il sangue sul water 1 2 volte a settimana non è assolutamente piacevole ed è fonte di preoccupazione. data la mia giovane età e la mancanza di familiarità(per esserci familiarità è necessario un parente stretto genitore o fratello oppure due parenti prossimi 2 nonni 1 nonno ed 1 zio ecc) non ha ritenuto indicata la colonscopia. Dott. Favara non le chiedo di entrare nello specifico delle indicazioni del suo collega ma, sulla base della sua grande esperienza, vorrei chiederle quanto a lungo potrò sanguinare?qual è il target da raggiungere? no sanguinamenti , sanguinamenti rari , sanguinamenti non più frequenti di 2 3 volte al mese? la ringrazio sempre per la sua pazienza e disponibilità

[#12] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo. Io farei la colonscopia e se persiste il sanguinamento mi farei operare. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it