Utente cancellato
Gentili Medici,
ieri sera mentre mi lavavo ho notato di avere un buchino distante 1 mm o poco più dall'ano, profondo forse 1 o 2 cm e che riporta all'intestino. Per farmi capire, riuscivo a toccare le due dita nello stesso punto all'interno, ma erano divise da una striscia di pelle. Allora ho cercato su internet cosa potesse essere e ho letto molti articoli sulle fistole anali. Siccome da quando sono adolescente ho parecchie fistole sacro coccigee mai fatte toccare per paura, perché è da 15 anni che non si sono mai più infiammate e poi perché ho avuto la sfortuna di incontrare all'età di 14 anni un medico chirurgo che alla fine della visita mi diede una pacca sul sedere e mi fece paura oltre che schifo, mi chiedevo se potesse esserci un collegamento tra le fistole sacro coccigee e questa fistola anale. Inoltre ho come una bollicina violacea all'esterno dell'ano che esce ogni tanto e che fa un po' male e fastidio, non compare spesso e ho sempre creduto fosse un'emorroide, ma adesso mi viene il dubbio che si tratti di ascesso. Una volta sola è uscito del sangue da questa "bolla", ma sparisce sempre dopo massimo una settimana senza nessun trattamento.
Mi sono preoccupata perché ho anche letto che possono degenerare in neoplasie se trascurate, ma io me ne sono accorta per caso ieri e potrei averla da non so quanto tempo. Naturalmente domani andrò dal mio medico di base per un'impegnativa per visita chirurgica e poi farò tutte le visite e anche le operazioni chirurgiche e a tal proposito vorrei sapere se è vero che è preferibile sottoporsi a interventi di questo tipo in inverno anziché in estate, se è vero che non si mettono punti e se è possibile che mi tolgano fistole sacro coccigee e fistola anale durante un solo intervento chirurgico. Scusate se vi ho fatto molte domande ma credo che la mia paura sia dovuta anche (ma non solo) alla non conoscenza riguardo l'argomento.
Vi ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
ovviamente, e' fondamentale un'accurata visita chirurgica e valutare al meglio la fistola prossimale all'ano per valutare se si tratti di una fistola anale, e quindi non correrabile alla fistola sacro-coccigea, oppure di un'ulteriore fistola sacro-coccigea secondaria a infezioni della cisti sacro-coccigea.
A sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Buona giornata.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/