Utente 473XXX
Genitli dottori,
Vi scrivo per delle delucidazioni sulla settoplastica, visto che ricercando in interns si trovano esperienze e pareri discordanti

All'età di 12 anni feci una radiografia e risultò un'importante deviazione del setto nasale, non in asse, spostato verso sinistra. Il chirurgo maxifacciale mi consigliò vivamente che verso i 18/20,terminata la crescita, facessi una settoplastica in quanto sospettava che non respirassi bene.

Fatto sta che non si tratta di un difetto congenito ma di un trauma subito per colpa dei bulli, ancora di soffro se penso che il mio naso storto, ancora oggi, non era così ma lonè diventato per colpa di un capriccio di un ragazzino invidioso che mi diede una pallonata. Ancora se ci penso ho scatto di rabbia su questa cosa. Scusate lo so che probabilmente non ho elaborato il fatto anche a distanza di anni e avrei bisogno di uno psicologo.

Tornando al discorso iniziale volevo chiedere, essendo il mio naso storto e tendente verso il lato sinistro come conseguenza del trauma, la settoplastica toglierà solo internamente l'ostruzione o proprio mi raddrizzerà tutto il naso facendolo tornare come prima, inclusa cartilagine e le altre strutture osse? O servono altri tipi di interventi?

Ho sentito parlare di settoplastica extracorporea, si tratta di un intervento funzionale od estetico? Bisogna pagare o è o dal ssn?

Vi prego di tenere in considerazione che non voglio un naso perfetto, altrimenti chiederei di togliere la gobba cosa che invece non mi interessa affatto, vorrei solo avere un naso dritto così com'era quando sono nata, solo dritto e in asse non chiedo di cambiare tutto, solo di raddrizzarlo, da pendente verso un lato lonvorrei dritto, solo questo. così come l'aveva creato mia madre e Dio, prima che quel bullo me lo rovinasse e passasse impunito. Purtoppo il trauma non è solo fisico ma anche psicologico visto che ogni volta che vedo il mio naso ricordo l'episodio e le parole dei bulli.

Scusate lo sfogo ma è da 10 anni che penao di risolvere la cosa ma prima vorrei dei chiarimenti. Posterei anche una foto dell'ortopanoramica frontale che mostra il setto deviato di molto, ma non so come si possa fare su questo sito.

Attendo vostre risposte e vi ringrazio in anticipo per la diaponibilità

[#1]  
Dr. Alfredo Balestreri

24% attività
4% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
CREMONA (CR)
PARMA (PR)
CARRARA (MS)
LUCCA (LU)
GADESCO-PIEVE DELMONA (CR)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentile signora, l'intervento chirurgico respiratorio funzionale a carico del sistema sanitario comprende tutte le procedure applicabili al suo caso che le consentano di ottenere un miglioramento della respirazione attraverso il naso. Se poi parte dell'ostruzione respiratoria ed è terminata oltre che dal setto deviato anche da un ristringimento delle valvole nasali dovute al trauma queste possono essere corrette nell'ambito di un ripristino della funzione respiratoria nasale nella sua globalità. Rimane evidente che qualsiasi tipo di intervento per finalità puramente estetica non può essere a carico del sistema sanitario nazionale. Pertanto le consiglio una accurata valutazione da parte dello specialista chirurgo maxillo-facciale o otorinolaringoiatra Che potrà valutare nel suo caso il tipo di procedura più corretta ed adeguata. Cordiali saluti
Dott. Alfredo Balestreri
Specialista Chirurgia Maxillo-Facciale
www.medicine-surgery-psyche.com

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie mille per la risposta! Avrei un'altra domanda: quindi se la deviazione della piramide nasale mi causa problemi respiratori (sento sempre come se avessi della polvere nel naso), il chirurgo potrebbe anche raddrizzare la piramide nasale e l'operazione sarebbe considerata comunque funzionale e quindi mutuabile?

Inoltre vorrei anche chiedere: in questi casi è meglio farsi operare da un chirurgo o da un otolaringoiatra? Quale specialista è consigliato?