Utente
Buongirono, ho 42 anni ho partorito con cesareo a febbraio del 2011; in seguito mi è stata diagnosticata una diastasi dei retti addominali circa 4 cm long.. Per me è un grosso problema estetico perché sono magra ma la pancia è presente tanto da farmi sembrare ancora incinta! Volevo sapere se c'è un tempo opportuno da aspettare per poter ricorrere all'addominoplastica visto che ho subito già 2 interventi all'addome:
nel marzo 2009 miomectomia
nel febbraio 2011 cesareo
e secondo voi questi interventi possono aver contribuito alla comparsa della diastasi?
Io vorrei farlo al massimo entro sett/ott di quest'anno e giacché vorrei sapere se contestualmente è indicato fare una rinoplastica per correggere una gobba al naso..o diventa troppo pesante la convalescenza considerato che ho un bimbo che ora ha 15 mesi? i dolori del post addominoplastica sono paragonabili a quelli del post cesareo? o più fastidiosi?
grazie
Stefania

[#1]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
RIMINI (RN)
MIRABELLA ECLANO (AV)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

la diastasi muscolare può essere conseguente ad interventi addominali o a tagli cesarei ma può anche instaurarsi indipendentemente da pregressi traumi chirurgici. Comunque, a distanza di oltre un anno dal parto cesareo è possibile effettuare l'addominoplastica correttiva. Per tale intervento , generalmente , si prevede uno o due giorni di degenza e circa una settimana di riposo d asforzi eccessivi. Riguardo la possibile associazione con la rinoplastica direi che è possibile se i parametri e le analisi cliniche sono regolari.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#2]  
Dr. Marco Loiacono

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
STATI UNITI D'AMERICA (US)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la sua diastasi è sicuramente da relazionare agli interventi addominali subiti, e credo che una addominoplastica possa essere una buona soluzione al suo problema.
non vi è alcun problema ad associare una rinoplastica alla addominoplastica,facendo quindi il tutto in una unica soluzione.
è però opportuno che faccia una visita da un chirurgo di zona per potere avere dettagli sulla indicazione e sulla fattibilità del procedimento.
buona giornata
Dr. Marco Loiacono
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.nuova-chirurgia-estetica.it

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio entrambi per le risposte, l'unica cosa , lo so forse un po' scontata, ma vorrei sapere se è molto doloroso il decorso post operatorio...ricordo di aver chiesto dopo il cesareo la somministrazione di analgesici forti per il male...e questo mi spaventa un po'..
grazie

[#4]  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli

36% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
TORINO (TO)
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Gent.le Sig.ra,
concordo sui colleghi sulle cause e sulla possibile associazione della rinoplastica all'addominoplastica. Circa il dolore post operatorio, Le posso dire che è sicuramente molto soggettivo, ma sicuramente meno doloroso del cesareo. Affronti tutto con serenità, il dolore , se sarà insopportabile, sarà controllato con antidolorifici.

Cordialmente
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
Chirurgia Plastica ed Estetica
www.dottoressapozzuoli.com

[#5]  
Dr. Marco Loiacono

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
STATI UNITI D'AMERICA (US)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
concordo totalmente a quanto detto dalla collega

buona serata
Dr. Marco Loiacono
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.nuova-chirurgia-estetica.it

[#6]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
RIMINI (RN)
MIRABELLA ECLANO (AV)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
L'intervento di addominoplastica che prevede la plicatura di rafforzamento della fascia può provocare dolore , specie dopo colpi di tosse o sforzi che prevedono la contrazione della parete addominale. Consci di tutto ciò, utilizziamo ormai di routine una terapia antalgica con elastomero ( palloncino che rilascia i farmaci lentamente ) per le 24 ore successive all'intervento.
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#7] dopo  
Utente
grazie! se al momento anzichè per la rinoplastica optassi per un trattamento di rinofiller con acido ialuronico (effetto a termine), sarebbe una soluzione buona per correggere la gibbosità del naso? mi hanno detto che in geenre si usa per riempire dei vuoti nel mio caso bisognerebbe aggiungere ad un naso già importante però nella simulazione sembrava riuscire un buon effetto...non vorrei però ritrovarmi con un naso più grosso e deturparmi il viso..sapete consigliarmi ?

[#8]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
RIMINI (RN)
MIRABELLA ECLANO (AV)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
La rinoplastica con filler non è una vera rinoplastica ma semplicemente una correzione del profilo laddove sia indicato un aumento. In questi casi, il filler ha una sua indicazione ed ovviamente , si deve ripetere periodicamente una o due volte l'anno. Altre indicazioni oltre a quella descritta sopra possono rappresentare delle "forzature" che lasciano molte perplessità sull'effettivo miglioramento estetico.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#9]  
Dr. Marco Loiacono

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
STATI UNITI D'AMERICA (US)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
non sono un sostenitore dei rinofillers, il naso non accetta materiale estraneo e soprattutto in un caso come il suo si dovrebbe togliere e non aggiungere.
le consiglio un intervento
buona giornata
Dr. Marco Loiacono
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.nuova-chirurgia-estetica.it

[#10]  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli

36% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
TORINO (TO)
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Gent.le Sig.ra,
sono completamente d'accordo con il collega Dott.Loiacono, anche io ritengo che la vera rinoplastica è molto di più che mettere un filler sul naso. Non prenda per oro colato le simulazioni al computer, in quanto , per quanto possa essere sofisticato il programma, non potrà mai sostituirsi alla mano di un chirurgo.
Buona giornata
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
Chirurgia Plastica ed Estetica
www.dottoressapozzuoli.com