Utente 527XXX
Buongiorno, mi madre ha 80 anni, da 10 anni soffre di Parkinson e da qualche hanno pure di un declino cognitivo.
Ha sempre sofferto di gambe gonfie.Da giovane ha avuto una flebite.
Da circa 1 anno le gambe si sono molto gonfiate, la destra di piu'.Peggioramento negli ultimi 6 mesi.
Abbiamo consultato due specialisti per le vene, confermano che non si tratta di flebite (hanno fatto eco doppler), e purtroppo non hanno suggerito nessun tipo di terapia fisica.....Hanno dato solo farmaci simili al Daflon.
Hanno detto di mettere per qualche mese le fasce elastiche (le mette l'infermiera a domicilio, la sera se le toglie mia madre) , le sole calzette apposite non hanno, in passato curato nulla).Inioltre le fasce elastiche sono messe sempre da infermiere diverse, e spesso non sono messe a regola d'arte.
Adesso abbiamo iniziato, da circa un lese per 3 volte a settimana, il linfodrenaggio, con di fatto zero risultati.
Per testare la pressoterapia non troviamo nessuno che la proponga.

Già per la malattia di Parkinson cammina poco, adesso con gambe cosi' gonfie, cammina meno ancora.

Non sappiamo più' cosa fare e achi rivolgerci.

Cordialmente

[#1]  
Dr. Nicola Palumbo

20% attività
12% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Gentile Signora, da quanto Lei scrive mi sembra di capire che Sua madre, a causa delle patologie di cui soffre, molto probabilmente trascorre gran parte della giornata seduta con le gambe declivi. Tale posizione prolungata, non facilita il ritorno del sangue al cuore, che avviene anche attivando la pompa muscolare nel camminare. Ciò è una delle cause deteminanti il gonfiore in questi pazienti. Ritengo che l'uso di adeguati gambaletti elastici e la posizione degli arti in scarico possa per lo meno ridurre il gonfiore.
Nicola Palumbo

[#2] dopo  
Utente 527XXX

Grazie, si è vero.Passa gran parte del tempo seduta., le gambe alzate su sdia le danno fastidio.Il letto lo abbiamo alzato in fondo, per quando dorme.Ma il divano è il vero problerma.
Mette da mattina a sera le fasce elastiche (le mette l'infermiera a domicilio, la sera se le toglie mia madre).
Vorremmo capire cosa fare per ridurre il tutto in modo drastico.Ci stiamo informando per valutare eventuale presoterpaia fatta in centro riabilitazione.
Cosa ne pensa?Inoltre non mi sembra che esistano dei farmaci appositi.
Cordialmente

[#3]  
Dr. Nicola Palumbo

20% attività
12% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
alle fasce elastiche sono preferibili calze elastiche a compressione graduata.
Saluti.
Nicola Palumbo

[#4] dopo  
Utente 527XXX

Graize dottor Palumbo, mia madre ha portato per 1 anno (o 2) le calze a gambaletto come ha suggerito lei, ma non hanno funzionato.Le bende elastiche le ha prescritte lo stesso flebologo, ma non si vedono risultati.Forse servono solo non peggiorare.
Della pressoterapaia cosa ne pensa?