Utente 526XXX
Gentili medici, vi scrivo per un consulto medico per il mio ragazzo che ha 25 anni. Vi spiego nella maniera più dettagliata che posso quanto accaduto:
A dicembre il mio ragazzo stava guidando in scooter, era mattina presto e stava andando a lavoro, quando ad un tratto ha avuto una crisi.
È caduto dalla moto e si è fratturato la clavicola. Lui non ricorda nulla di quanto accaduto ma chi lo ha soccorso lo ha trovato in stato di shock con la schiuma alla bocca. La crisi è passata prima che arrivasse l’ambulanza e alle persone che lo hanno soccorso parlava, diceva di avere male al braccio ma i suoi ricordi riaffiorano soltanto una volta arrivato in ospedale. Lì gli hanno trovato la lingua morsa e hanno cominciato a fargli degli esami. Da quando era bambino soffre di wolff parkinson white quindi inizialmente abbiamo pensato che la causa dell crisi potesse essere riconducibile al cuore ma visite cardiologiche più approfondite e i risultati di 2 holer (uno applicato lo stesso giorno dell’incidente e l’altro circa un mese dopo) non hanno evidenziato nulla di che. Ci è stato detto di fare allora una ricerca a livello neurologico perché c’è la possibilità che quella crisi potesse essere epilettica. Non ha mai sofferto di epilessia e non ci sono casi in famigli. Abbiamo fatto una risonanza magnetica questa settimana che dobbiamo ancora portare al neurologo, ieri abbiamo ritirato l’esito e dai risultati emerge soltanto che ha il setto nasale deviato a sinistra e che il seno sfenoidale destro appare quasi per intero occupato da tessuto di segnale delle parti molli.
Cosa può essere accaduto?
Era un periodo di forte stress per lui ma ho dei dubbi sul fatto che il solo stress possa giustificare una crisi di tale portata.
Vi chiedo consigli..

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l’episodio che riferisce sembrerebbe di tipo epilettico, anche con RM encefalica negativa, sempre a livello di ipotesi a distanza però.
Il Suo ragazzo ha fatto un elettroencefalogramma?
Tra i fattori che possono scatenare una crisi epilettica, in soggetti predisposti, ricordo lo stress psicofisico e la privazione di sonno nonché le "grandi bevute" di alcolici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 526XXX

La ringrazio tantissimo per la sua tempestiva risposta!
Si, ha fatto un elettroencefalogramama e anche quello non ha dato nessun risultato negativo. Mi perdoni per l’ignotanza, supponiamo che sia un soggetto predisposto e che realmente questa crisi sia di tipo epilettico, da ora in poi potrebbe succedere ancora? Deve seguire una terapia per evitare che possa accadere ancora? Se dagli esami (elettrocardiogramma, holter, eletroencefalogramma, risonanza magnetica) non esce nulla come possiamo fronteggiare questa cosa senza avere la paura che possa succedere ancora? Come possiamo prevederlo? E se accadesse ancora mentre si trova alla guida?

[#3] dopo  
Utente 526XXX

Cioè, è un soggetto predisposto che sotto stress può avere delle crisi del genere oppure da questo momento in poi dobbiamo considerare di convivere con l’epilessia?

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con EEG e RM encefalica nella norma, un paziente con una singola crisi non si mette generalmente in terapia, almeno queste sono le linee guida internazionali, in quanto la presunta crisi può restare isolata ed unica per tutta la vita.
Tuttavia non possiamo escludere completamente che l'eccessivo stress psicofisico o la perdita eccessiva di sonno possano causare una recidiva, sempre che l'episodio sia da considerarsi epilettico, come sembrerebbe.
Chieda un parere ad un epilettologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 526XXX

È stato molto chiaro ed estremamente gentile. La ringrazio tantissimo dottore!

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro