Utente
Salve!
Chiedo un consulto per mia madre di 73 anni.
Un mese fa le sono state riscontrate entrambe le carotidi otturate all'80% e il chirurgo decise di intervenire subito.
Infatti dopo una settimana mamma è stata operata alla carotide sx (perché aveva lamentato un dolore alla spalla dx; per il resto non abbiamo mai notato nulla di simile a tor).
Purtroppo però c'è stata una complicanza alla fine dell'intervento e i medici sospettavano avesse avuto un ictus durante.
Fortunatamente mamma poi si è svegliata e dopo due giorni dall'intervento ha ripreso a parlare e muoversi e le due tac cui si è sottoposta sono risultate negative.

Ora è in lista d'attesa per l'intervento alla carotide sx.
Premettendo che si opera presso una buona struttura (ospedale del mare) volevo chiedere se i rischi di un intervento sono superiori o inferiori rispetto al mancato intervento.

[#1]  
Dr. Andrea Xodo

24% attività
20% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

l’intervento di pulizia della carotide si esegue perché il rischio di avere un ictus rimanendo con una stenosi superiore al 70% è maggiore del rischio dell’intervento in se, a maggior ragione se il paziente presenta una stenosi carotidea bilaterale come la mamma.

Probabilmente la sintomatologia avuta dopo il primo intervento è dovuta ad una sindrome da rivascolarizzazione, ovvero dal fatto che la carotide è stata liberata dalla placca.

Esiste l’indicazione al trattamento della stenosi carotidea dell’altro lato (ora, avendo la carotide già operata in sicurezza il rischio neurologico del secondo intervento è comunque minore).

Restando a disposizione, cordiali saluti
Dr. Andrea Xodo

Si ricorda che il consulto on-line non sostituisce in alcun modo la visita ambulatoriale.

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore,
La ringrazio per la sollecita risposta. I medici ci hanno spiegato poi della sindrome della rivascolarizzazione ma avevo dimenticato di riportarlo. Purtroppo avevo dei dubbi sul secondo intervento a causa dello spavento che ci siamo presi.
Ne approfitto per chiederle un'altra informazione: appena mia madre si è ripresa ha avuto la voce rauca per due giorni e poi è tornata normale. Ora, a distanza di quasi un mese dall'intervento, le è tornata la raucedine. Può essere normale? Lei ha fatto anche eco doppler dopo 10 giorni dall'intervento ed era tutt'ok. Adesso ha un'altra visita tra 10 giorni.
Grazie

[#3]  
Dr. Andrea Xodo

24% attività
20% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

la raucedine temporanea può essere dovuta all’intubazione.
Le consiglio comunque, anche in previsione del secondo intervento, di eseguire eventualmente una videolaringoscopia di controllo.

Restando a disposizione, cordiali saluti,
Dr. Andrea Xodo

Si ricorda che il consulto on-line non sostituisce in alcun modo la visita ambulatoriale.