Utente
Buongiorno Dottori,
ho un problema che mi affligge: lo scorso giovedì sono stato operato di emorroidi con la tecnica proctopessi sec. Longo; nei due giorni successivi all'intervento ho avuto la febbre che oscillava tra i 37.5 e i 38 gradi.
La domenica invece ho avuto qualche piccola febbriciattola a 37.2 solo in alcune rilevazioni giornaliere (nel primo e nel tardo pomeriggio).
Da ieri invece la temperatura oscilla tra i 36.5 con punte di 37. E' legato al decorso post operatorio o devo attribuire la causa al altre probabili cause non imputabili all'intervento? Premetto che ho l'intestino irritabile (dolicocolon), che a partire dall'intrvento ho introdotto nella mia dieta molta frutta, verdure, alimenti integrali e fibre in quantità (oltre ai semi di lino da assumere a colazione per facilitare la defecazione) ma che, nei primi due giorni successivi all'intervento non ho avuto il coraggio di provare nemmeno una volta ad andare in bagno per scaricarmi (paura di "squarciare" il mio retto...) che mi ha causato non pochi problemi che sembrano però superati: i due giorni di "rifiuto" all'attività defecatoria mia hanno causato dolorissimi dolori e aria in quantità, tant'è, che quando alla fine il mio fisico non ha più avuto la forza di sostenere l'astinenza da defecazione, ho avuto qualche scarica di diarrea (non per frequenza giornalieri, quanto più per "consistenza" di quanto defecato).
Quindi, questa febbricola come devo viverla?
Grazie infinite per le risposte

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente, la presenza di febbricola dopo l'intervento puo' essere ipotizzabile, tuttavia mi sembra che ora i valori siano ritornati nella norma 36,5-37 gradi.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dottore,
è proprio questo il mio dubbio: se considerare febbricola anche l'attuale occasionale (oggi per esempio rilevata due volte) temperatura a 37 o 37,1 gradi!? Questa è una normale temperatura del corpo con cui posso evitare di pensare, tra le altre cose che mi balenano nella mente, a problemi tiroidei o peggio tumorali??

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
si, stia tranquillo
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica