Utente
salve mi chiamo luigi abito a monza (MI) ed ho 46 anni.
vi scrivoin quanto nel luglio 2006 ho eseguito una colonscopia completa con diagnosi :emorroidi interne di 2^ grado.
ho fatto questo esami causa presenza di muco nelle feci e presenza di sangue occulto nelle stesse.in questi giorni noto ancora la presenza di muco lucido e gelatinoso:tenendo conto dell'esito della colonscopia posso stare tranquillo?
grazie
luigi

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In assenza di altra causa evidente il muco e' spesso presente nelle sindromi dell' intestino irritabile, tuttavia la colonscopia e' un esame con dei possibili falsi negativi, bisognerebbe inoltre sapere se la colonscopia ha raggiunto il ceco e se la preparazione itnestinale era adeguata. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
la preparazione intestinale era piu` che adeguata e la colonscopia ha raggiunto il cieco.
grazie
luigi

[#3] dopo  
Utente
quindi per completezza tenendo conto che la colonscopia e` stata eseguita sotto sedazione ma in condizioni ottimali ed e` arrivata sino al cieco mi stochiedendo se devo ripetere l'esame o se fare riferimento alle linee guida che parlano di colonscopia ogni 10 anni per soggetti a rischio medio ( no familiareta` -eta circa 50 anni)

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro utente
l'AIGO associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri,si esprime in tali termini per la ricerca di patologia neoplastica.Nel dolore addominale da sindrome da intestino irritabile può essere indicato eseguire l'indagine una sola volta, per escludere cause organiche.
Saluti Dr Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#5]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
LECCE (LE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Luigi,
la negatività per patologie neoplastiche fatta con la colonscopia nel 2006 è di tutta tranquillità. Riguardo il muco nelle feci e la presenza di sangue occulto potrebbe essere indicie anche di una flogosi cronica quiescente e non svelabile macroscopicamente all'esame endoscopico ma svelabile solo con lo studio istologico eseguito su biopsie. Solo su questo punto potrebbe essere utile una diagnosi differenziale e non su patologie neoplastiche.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#6]  
Attivo dal 2007 al 2013
Gentile Utente,
le linee guida mondiali in effetti parlano di colonscopia ogni 10 anni e ricerca del sangue occulto ogni anno nei soggetti di età superiore a 45-50 anni in assenza di familiarità, precedenti e sintomi.
Nel suo caso il sangue occulto e il muco potrebbero avere diverse cause, non ultima proprio la presenza di emorroidi (dimostrata endoscopicamente) o la lieve flogosi cronica che si associa spesso all'intestino irritabile. Ma potrebbero anche venire da più su!
Le suggerirei di indagare il tenue, in particolare l'ultimo tratto, inizialmente mediante una radiografia con mezzo di contrasto (è l'esame più semplice) o meglio con una TC o RMN con doppio contrasto (endovena e nel lume intestinale). Come primo esame di screening potrebbe anche essere utile una ecografia del tenue, ma è un esame non alla portata di tutti gli ecografisti e di tutti gli ecografi!
Auguri
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it

[#7] dopo  
Utente
in merito al suggerimento di indagare il tenue devo ovviamente parlarne con il medico di famiglia..ma la sola presenza di muco sporadico e non sistematico nelle feci in assenza di altri disturbi ( nessun dolore,digestione regolare,evacuazione abbastanza regolare,dieta povera di carne) deve diventare reale motivo di preoccupazione?
grazie
luigi

[#8] dopo  
Utente
allego la diagnosi della biopsia:
FRAMMENTI SUPERFICIALI DI MUCOSA DI TIPO ILEALE SENZA SALIENTI ALTERAZIONI ISTOLOGICHE.IN UNO DEI FRAMMENTI SI OSSERVANO AMPI AGGREGATI
FOLLICOLARI LINFATICI

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro Luigi
L 'esame pancoloscopico condotto fino all'ultima ansa ileale non ha evidenziato alcuna patologia,tranne la presenza di un prolasso emorroidario.Penso ,che a questo punto , non volendo mettere in dubbio la capacità dell'endoscopista, nel valutare le caratteristiche della mucosa di rivestimento e la veridicità del referto,puoi stare tranquillo.La presenza di muco e di sangue occulto sono spiegabili con una sindrome dell'intestino irritabile associata a una possibile disbiosi e al prolasso emorroidario.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10]  
Attivo dal 2007 al 2013
Gentile Utente,
penso possa stare assolutamente tranquillo. Sono d'accordo con il collega precedente sul fatto che un trattamento con probiotici (i famosi fermenti lattici) potrebbe regolarizzare il suo intestino, che non ha alterazioni di rilievo.
Auguri
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it