Utente 125XXX
Buonasera,
vorrei illustrarvi brevemente la mia lunga storia clinica e avere un vostro parere in merito. A luglio dello scorso anno comincio ad avvertire fitte,leggero dolore e senso di pesantezza ai testicoli a bruciore nella zona renale.....mi reco dall'urologo che da esplorazione rettale constata prostata dolente alla digitopressione consigliandomi ecografia completa apparato urinario, urinocoltura + spermiocoltura...risultate negative.

Inizio una terapia a base di TAVANIC 20 giorni + TOPSTER supposte per 10 gg........al termine i disturbi non cessano.
Dopo un mese ripeto la spermiocoltura ancora negativa e inizio augmentin per 8 giorni......

Dopo 2 mesi passo alla norfloxacina per 3 settimane.......... circa 2 mesi fa dalla spermiocoltura risulto positivo a escherichia coli e clamidia curate con levoxacin poi zitromax......ripeto gli esami adistanza di un mese e sconfitti questi batteri compare però l'enterococcus faecalis.........nuova terapia con AVALOX per 10 giorni appena iniziata.

Le mie domande sono le seguenti ci può essere correlazione tra eventuali problematiche intestinali riguardo a questa fastidiosa prostatite???? Sono consigliabili eventuali accertamenti?? Tutti questi antibiotici potrebbero aver causato danni??

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'enterococco fecale e' normalmente presente nel colon di ognuno di noi: in questo senso e' possibile vedere una relazione con la prostatite.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com