Utente
Gentile dott., sono una signora di 38 anni di Montalto Uffugo presso Cosenza, che ha sempre avuto problemi di sanguinamento breve che credevo fossero solo legati ad un discorso di emorroidi. In questi ultimi 2 giorni (cioè dal 21 c.m.) sto avendo abbondanti sanguinamenti e dolori nella zona alta e bassa del colon sinistro. Non rouscivo neppure a camminare e mi sentivo come trafitta da un coltello. Ora mi sento molto meglio, ma mi chiedo: è possibile che emorroidi o ragadi anali possano provocare dolori cosi forti per un periodo di tempo cosi prolungato (2 giorni quasi)?
Mi sto curando da poco con Vessel fiale e con proctolyn crema rettale. Le dico che sebbene lievi miglioramenti e le visite passate con gastroenterologi all'ospedale e da uno specialista, ora sono veramente terrorizata dalla paura di avere qualcosa di peggio. Per paura non ho mai fatto una colonscopia o rettoscopia.
Ho visto nei sintomi del tumore al colon uno specchio di ciò che ho sempre avuto. Spero solo siano fobie e non altro.

[#1]  
Dr. Giovanni Brondi

24% attività
0% attualità
12% socialità
ADRANO (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Credo che lei sia terrorizzata in maniera non corretta.
Innanzitutto le perdite ematiche rettali hanno generalmente causa anale ( emorroidi, ragadi)o infiammatorie coliche ( rettocolite ulcerosa)nei soggetti giovani. Tali patologie possono associarsi a dolori addominali.
In secondo luogo la presenza di sangue rosso vivo rappresenta indicazione, nei soggetti che non abbiano familiarità per tumori, solo ad un esame rettosigmoidoscopico, poco fastidioso per preparazione intestinale ( bastano 1/2 clisteri) e per esecuzione.
Quindi sia fiduciosa ed ottimista e si consulti con un endoscopista.
Dr. Giovanni Brondi

[#2]  
Dr. Antonio Carrano

20% attività
0% attualità
8% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Penso che il collega abbia ragione circa l'esame a cui sottoporsi senza nessun timore sicuramente dei clisteri non bastano per una corretta preparazione ma sicuramente il centro presso cui si prenotera' l'esame le fornira l'adatta preparazione. Non abbia timore la prevenzione e' l'arma migliore in medicina

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio immensamente per la vostra cordialità e per il servizio eccezionale ed impagabile che prestate alle persone. Siete tutti impagabili.
Farò quanto dite e mi armerò di un pò di coraggio. Spero bene tutto. Questo pomeriggio, forse complice anche la crema rettale, mi sento molto molto meglio. Ma non trascurerò cmq di fare una visita al più presto.

Vi terrò informati.

Grazie ancora di tutto.

[#4] dopo  
Utente
Gentili dottori,

oggi sono stata bene fino alle 15. Poi improvvisomante sono pervenuti dei dolori fortissimi all'ano tanto da non riuscire a stare seduta. Ho chiamato mio marito che mi ha portato al pronto soccorso xchè intanto il dolore era peggiorato tanto che ho pianto. Ma al pronto soccorso il dottore con una visita rettale con il dito non ha trovato emorroidi esterne ma lo sfintere contratto sena emos e con pareti succulenti (??). Mi ha prescritto Arvenum compresse e Laveocele (non ricordo bene il nome ma è un lassativo). Il problema è che ora a casa, dopo aver detto tutto anche al mio medico, mi sono accorta al bagno che effettivamente non c'è stata nemmeno adesso perdita di sangue dall'ano bensì sangue (anche se lieve) dal canale uretrale. Ho fatto pipì due volte (l'ultima pochi minuti fa) e ho dolori uretrali molto forti con brividi e poche gocce di sangue miste a pipì. Che fare??? Quali visite specialistiche fare prima? Colonscopia, visita ginecologica o ecografia addome completo. Ho fatto l'ultima visita ecografica 3 mesi fa e tutti gli organi visibili con l'ecografia erano a posto tranne un pò di renella nei reni (non credo che possa essere la renella a causare sangue? Ma a questo punto i due problemi (davanti e di dietro sono o possono essere collegati??? O no??? Grazie mille per le risposte

[#5]  
Dr. Giovanni Brondi

24% attività
0% attualità
12% socialità
ADRANO (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Prescindendo dal fatto che ha necessità di un controllo medico corretto, rispondo al suo quesito circa la possibilità di sintomatologie correlate a carico della sfera digestiva e urinaria.
Spesso patologie della sfera digestiva pelvica si complicano con fatti infettivi urinari ( cistite spesso emorragica).
I dolori del canale anale ( per esempio da ragade) si associano a proiezione uretrale del dolore e spasmo anale che rende difficile la visita.
In questo caso la terapia migliore è quella dell'uso di pomate a base di anestetico locale e miorilassanti ( nitroglirecina o nifedipina)
Dr. Giovanni Brondi

[#6] dopo  
Utente
In data 30/07 c.a. ho fatto una rettocolonscopia dalla quale non è stato evidenziato niente di niente. Il che mi lascia delusa e sinceramente perplessa. O l'esame non è stato fatto correttamente o io e mio marito siamo pazzi. Infatti il sangue c'era ed anche abbondante. Parliamo sempre di sangue vivo, accompagnato a volte da dolori e a volte no, all'interno del retto. Non so più che fare e che pensare. Soffro attualmente di dolori addominali ed altri medici visitandomi hanno riscontrato sicuramente, anche se forse è poco, corde coliche intense. Potrebbe trattarsi allora, come ha suggerito il dottor Giovanni Brondi, di una rettocolite ulcerosa o comunque una qualche tipo di ulcera anche all'intestino tenue, o di una duodenite. Spesso riscontro, subito dopo pranzo o cena anche dolori allo stomaco e gonfiori. Come indagare a livello del tenue? Una qualche intolleranza ad un qualche alimento può provocare suddetti fastidi, e sollecitare ragadi o emorroidi altrimenti silenti? Sono un soggetto altamente ansioso e nervoso. Pensate che una cura efficace sia quella assumere calmanti o no?
Piccola curiosità: una settimana dopo la rettocolonscopia ho avuto febbre alta (fino a 39) e tachicardia con numero battiti fino a 120, assolutamente asintomatica. Potrebbe essere dovuta all'esame effettuato. Il tutto si è sistemato con un antibiotico ad ampio spettro. (macladin). I valori del sangue hanno riportato valori dei globuli bianchi di 12 (su 8milioni) e una ves superiore alla norma.
Vi ringrazio tanto. Cordiali saluti.