Utente
salve! ho 29 anni e da un anno e mezzo convivo con problemi intestinali che mi hanno tolto la voglia di vivere. comincia tutto con microematuria urinaria riscontrata con semplice esame delle urine. urinocoltura negativa. l urologo mi prescrive una spermiocoltura in cui risulta la presenza di streptococcus sp nella prostata. dall ecografia totale e inguinale tutto nella norma tranne un lieve ingrossamento prostatico e alcune cisti da 1 cm e <1 cm, che poi si sono ulteriormente rimipicciolite dopo 10 gg di antinfiammatori. mi prescrivono 1 mese di ciproxin, alla fine del quale mi comincia una brutta proctite che causa in sequenza una ragade anale (chiusa chirurgicamente con intervento radicale).. e a distanza di 10 gg dall intervento una fistola perianale con recidiva. tra la fistola e la recidiva (passano 4 mesi) faccio delle analisi al sangue: ricerca anticorpi mononucleotici (negativa), esame emocitometrico: risulta solo una linfatite e sospetta nrbcs con allarme morfologico LL. cmq devo sottolineare che la proctite è scomparsa con la terapia che ho seguito dopo la fistola (trattamento con asacol clismi 2 g e ovuli da 800 mg. ammetto anche di non aver mai avuto mai stitichezza o diarrea, o feci dalle strane colorazioni, o mucorree , tanto da indirizzare il mio proctologo verso una quasi certa diagnosi di malattia infiammatoria ( MICI ). tutto tranquillo per cosi dire fino alla recidiva che ci impone la colonscopia celere. da questa fatta pochi giorni fa risulta: colon indagato fino al cieco con esito normale tranne che per la presenza di 2 formazioni sessili all imbocco del traseverso (<1cm, ad occhio oserei dire anche < o =5mm). asportate e indirizzate all esame istologico. ne rimane una terza non ricordo se nel sigma o sempre nel trasverso ( non viene menzionata nell esito della colon) che è sfuggita alla polipectomia per l eccessiva piccolezza e per l arrivo di alcuni residui fecali. ora in attesa dell esito avrei tanta voglia di urlare e prendermela con i miei dottori per aver aspettato cosi a lungo per l indagine endoscopica: ora ho seriam paura che possano esserci rischi di displasie gravi se non altro.... SONO IPOCONDRIACO COME DICONO LORO O RISCHIO DAVVERO ORA CURE E UN PERIODO ANCORA PIU MORALM E FISICAMENTE DEVASTANTE? NON MI PIACE IL VITTIMISMO MA SAREBBE FORSE UTILE DIRE ANCHE CHE DURANTE LO SVOLGIMENTO DI QUESTA STORIA CLINICA MIO PADRE è MORTO DI CANCRO AI POLMONI.. IL CHE SPIEGA MEGLIO ANCHE IL MIO STATO D ANIMO!!!! VI PREGO DATEMI ESAURIENTI RISPOSTE PERCHè SE NON MUOIO DI CANCRO ALLORA MUOIO DI ESAURIMENTOO NERVOSO.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il suo stato d'animo, conseguente alla scomparsa di suo padre, e' facilmente immaginabile. Pero' il suo caso, per quanto ci e' dato di sapere, e' al momento molto lontano dall'essere considerato a rischio di tumore a carico del colon, non fosse altro che per la sua giovane eta'. Le molte cose che le sono accadute nell'ultimo anno e mezzo possono senz'altro dirci che e' stato davvero molto sfortunato, ma ben poco hanno a che vedere con i polipi che le hanno asportato. Attenda con fiducia l'esito dell'istologico, tenendo comunque presente che, qualunque fosse il risultato, comunque intanto nel suo colon non ci sono piu'!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
dottore cominciavo a temere in un accantonamento del mio consulto :). la ringrazio infinitamente per l affettuosissima risposta. ammetto che come ha detto lei , anche i miei dottori non imputano fistola e ragade ai polipi. pero dottore non posso non notare che nelle sue parole traspare anche una remota possibilita che polipi anche cosi piccoli possono essere gia cancerizzati. dottore la prego, caratterialmente a me devasta piu il dubbio che la diagnosi, e i miei dottori non vogliono rispondere a questa mia semplice domanda: nel peggiore e remoto dei casi, consideriamo per assurdo che questi polipi siano cancerizzati anche piu della displasia grave, hanno capacita' metastatiche polipi sicuramente e ampiamente < 1 cm?

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Beh, ci dia il tempo di rispondere... se considera lenta una risposta data dopo 100 minuti cosa dovrebbero dire gli Utenti che, in certe aree, aspettano giorni?
Scherzi a parte, dalle mie parole non traspare proprio nulla. E non potrebbe essere diversamente, visto che non sono io il Medico che la sta seguendo e che, nonostante le sue descrizioni, del suo caso ne so davvero poco... Quello che pero' volevo dirle e' che, qualunque sia il referto dell'istologo, esso si riferisce a qualcosa che comunque non c'e' piu'. E lo so che l'attesa e' snervante, ma purtroppo i "tempi tecnici" per avere la risposta sono necessari: porti pazienza.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
ESITO BIOPSIA: frustoli di mucosa colica con focale iperplasia adenomatosa delle cripte come da polipo in iniziale formazione.
COLPO DI SCENA: tutto contento per l' esito della biopsia, prendo l' appuntamento con il chirurgo proctologo per far vedere l' esito dell' esame e, come diceva lui, per bruciare con l' elettrobisturi un piccolo tessuto cicatriziale della fistola perianale ( con recidiva) ancora non curata definitivamente, per l' attesa dell' esito della biopsia. Oggi mi è stata riaperta la cicatrice e bruciati altri 2 o 3 POLIPETTI. Cosa comunicatami ovviamente in divenire. Finito l' intervento, chiedo ovviam delucidazioni: perfettamente ripulito dagli stessi polipetti che avevano creato precedentemente fistola, recidiva e ragade....................... ORA ... POSSO URLARE E DIVENTARE PAZZO??!! CHE VUOL DIRE TUTTO CIO? Ora preciso che la posiz precisa dei polipetti non la so perchè mi si risponde: tranquillo non ti preocc dobbiamo solo controllare che si riformino ancora!!! MA NON SI POTEVA DIRE PRIMA TUTTO CIO?? COSA C' ENTRAVA LA MESALAZINA?? STI POLIPETTI PERIANALI PERCHè NON SONO STATI ANALIZZATI?? NON POTEVANO ESSERE IN UNO STATO PIU AVANZATO DI QUELLI DEL TRAVERSO?? ADESSO MI RISPONDETE UN PO PIU PRECISAM ALMENO VOI??!

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Si', ma si calmi pero'... Ha preso in considerazione l'ipotesi che prima non c'erano, non erano stati visti oppure non destavano preoccupazioni?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
Dottore io non sono nervoso.. sono SPAVENTATO!! spaventato dal fatto che dopo mesi di cure, nessuno sa spiegarmi cosa mi sta succedendo.. prendendo in considerazione la sua ipotesi.. non c' erano, non erano stati visti o non destavano preoccupazioni.. ragade fistola e ascesso.. da dove sono venuti? perchè prima era una cicatrice grossolanamente cicatrizzata.. e ieri sono diventati polipi?? e dove??!! se nel retto come mi è stato detto .. perchè con la colonscopia non sono stati visti o tolti? poi perchè BRUCIARLI E NON ANALIZZARLI? CHE GARANZIE HO DATO CHE SONO STATI LORO A CREARMI STI PROBLEMI CHE NON ERANO GIA PIU AVANZATI DI QUELLI DEL TRAVERSO?.. dottore senza rabbia.. ho bisogno solo di una spiegazione medica , di un parere! dottore ho 29 anni .. sa quanta gente tacciata di ipocondria ho visto morire disperata?? tanta!!

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Guardi che le cose non sono necessariamente legate: ragadi, ascessi e fistole possono comparire anche in assenza di qualunque tipo di poliposi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
Dottore non so come ringraziarla per la pazienza con cui risponde, so che è difficile rispondere alle mie domande senza avermi mai visto!! Cmq sa sempre capire il nocciolo duro delle mie paure e delle mie domande.. GRAZIE DAVVERO!!
Oggi sono stato dal mio chirurgo e vedendomi abbastanza arrabbiato ha risposto a tutte le mie domande. Mi ha detto che i polipetti che ha bruciato, sono diverersi da quelli intestinali, sono (alla lettera) polipetti infiammatori cutanei. Io ho ovviamente repllicato dicendo che non era meglio per essere sicuri un esame istologico mi ha detto: tu hai avuto per mesi una proctite che ti è passata solo con la mesalazina, ragade e fistola ed ascessi ne sono una diretta conseguenza!! Quindi il fatto che nell' intestino tu abbia polipetti adenomatosi in formazione iniziale non significa necessariam che siano adenomatosi anche quelli perianali!! Inoltre gli adenomatosi non provocano infiammazione e ancora piu difficilmente (come aveva sottolineato lei stesso!) fistole ragadi ecc. Poi, anche un po seccato dalla mia sfiducia cronica, mi dice: metti anche che io non sono un buon dottore e che sto sbagliando tutto, e che quelli perianali fossero anche adenomatosi, intanto te li ho bruciati e non ci sono più e poi, perchè dovrebbero essere istologicamente diversi o più avanzati di quelli dell' intestino?? inoltre se fosse cosi basta lo screening periodico per rilocazzarli e toglierli. Finisce l' arringa cosi: TU DEVI STARE TRANQUILLO PERCHè è COME TI DICO IO.. TU RISCHI IN FUTURO UN RIMANIFESTARSI DEI POLIPETTI INFIAMMATORI CON FISTOLE E ASCESSI CONNESSI .. MA NON RISCHI ASSOL IL CANCRO!!! Ovvio che lo screeening per l' intestino è d' obbligo ma non è d' obbligo pensare come fai tu che hai per forza il cancro!! Dottore che ne pensa lei di questo discorso?? posso assolutamente sentirmi TRANQUILLO COME DICE LUI.. GUARDI CHE SE LEI DICE DI SI... GIURO CHE NON TRATTERO PIU MALE IL MIO POVERO CHIRURGHINO DI FIDUCIA :) LA PREGO PERO DI ESSERE SINCERO, E FARMI NOTARE AL LIMITE COSE MEDICAMENTE INESATTE O IMPOSSIBILI :)

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sono piu' o meno d'accordo con il Collega. Voglio farle notare che nella mia prima risposta, nell'ormai lontano 20 settembre, gia' le avevo espresso concetti simili. In particolare (faccio un copia-incolla, ma lei vada pure a rileggersi tutto): "Attenda con fiducia l'esito dell'istologico, tenendo comunque presente che, qualunque fosse il risultato, comunque intanto nel suo colon non ci sono piu'!"
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
Grazie ancora dottore!! Lo sapevo che mi stava nascondendo ancora qualcosa e che il discorso non quadra. penso che doveva toglierli ed analizzarli. cmq a questo punto cambio decisam chirurgo e m faro' presto dare un parere VERO AL 100% . Le chiedo un' ultima cosa.. oltre al cambio del dottore lei mi consiglia di fare una TAC subito per stare proprio tranquillo?

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Forse mi sono spiegato male: non credo proprio che lei abbia bisogno di cambiare Chirurgo, perche' quello che ha la sta seguendo per il meglio. E poi, vuole fare una TAC? Per cercare cosa, mi scusi? Quale sarebbe il sospetto?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente
Dottore io temo tanto che questi "polipetti infiammatori cutanei" siano stati sottovalutati da febbraio ad oggi. Dato la natura potenzialmente adenomatosa del mio intestino, non è stata un' imprudenza non analizzarli? Dottore poi la cosa che non mi fa dormire è una: e se sti polipetti banalmente bruciati contenessero una displasia piu o meno grave, adesso non rischio seri danni o lesioni?? per non voler parlare di qualcosa di ancor piu grave... dottore sto impazzendo la prego mi dica che devo pensare. PERFAVORE MI SPIEGHI BENE COSA RISCHIO. DOTTORE LE PARE CHE SE AVESSI UNA RISPOSTA CHIARA ED UNIVOCA DA QUALCUNO STAREI QUI A SUPPLICARLA??! DOTTORE IO NON SONO IPOCONDRIACO SENZA MOTIVO.. IO STO IMPAZZENDO PERCHè NESSUNO MI SA SPIEGARE BENE PERCHè NON DOVREI SENTIRMI IN PERICOLO DI AVERE METASTASI DI UN QUALCOSA SOTTOVALUTATO NEL MIO CORPO.
GRAZIE E SENTITI SALUTI DOTTORE.

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Credo che una certa percentuale di rischio la corra lei cosi' come tante altre persone. Non vedo pero' nella sua storia una percentuale significativamente maggiore di poter sviluppare un cancro del colon. Le sue paure sono le stesse che abbiamo tutti, ma credo che nella vita ognuno di noi compia ogni giorno delle azioni che senza dubbio mettono la vita a rischio piu' di un improbabile (soprattutto a 30 anni!) patologia tumorale. Lei crede che guidare la macchina sia esente da rischi?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#14] dopo  
Utente
ahahahhahahahahahaha!! Dottore lei mi crede se le dico che da quando ho questi problemi al colon, ho una seria paura di guidare??!! ahahhahahaha... per carita' amo guidare e nulla di psicossessivo pero mi rendo conto perfettamente che se si parla di probabilita.. le strade fanno davvero paura!! Poi se vedesse come si guida dalle mie parti ... allora sarebbe molto piu' salutare.. camminare a piedi e stare anche impauriti se non in isola pedonali.. ahahahahahhaha! Sa perchè mi ha sollevato ?? Perchè ha detto realmente cosa non le quadrava delle parole del mio chirurgo :).... dottore so che pur sempre di polipi adenomatosi si sta parlando.. so anche benissimo mi creda tutti i rischi, percentuali, ecc. Ma mi creda non sono il tipo che non si controllera'!! ... :)!! Concludo la discussione dicendole anche che ho capito che vuol dirmi con .. "..un improbabile (soprattutto a 30 anni!) patologia tumorale..". La ringrazio infinitamente per la pazienza e la prontezza delle risposte ( anche in notturna... dove,come si sa, pensieri e paure possono non far dormire!!!) e le prometto che se passo da roma saro suo paziente.. se la vengo a cercare ... SCAPPA??!! ... ahuahuahuahuahu

Non proprio distinti.. MA I MIEI PIù SENTITI SALUTI!

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sono contento che si sia risollevato. Non capisco pero' perche' continua a dire che io avrei smentito il suo Chirurgo... Come le ripeto mi trovo piuttosto d'accordo con il Collega e ritengo anzi che la stia seguendo come si conviene per un caso come il suo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#16] dopo  
Utente
Dottore.. a volte ritornano! Mi dispiace per non averle piu risp, ma dall' ultimo intervento che le ho descritto.. ho cercato di guarire e dimenticare tutto.. ma evidentemente.. non mi sono impegnato abbastanza....
ad un mese esatto.. dall' intervento mi si è formata un altra fistola perianale!!
Lasciamo perdere il dolore.. lo spavento... lo sgomento... il dispiacere infuso a quel povero cuore di mia madre...
adesso finalm il mio chirururgo è stato costretto a spiegarmi cio' che intendeva con "polipetti infiammatori".. : parla di FLOGLOSI SUPPURATIVA DEI FOLLICOLI PILIFERI. Mi ha prescritto altri 2 esami: urinocoltura con antibiogramma, e esame chimico-fisico delle feci.
Mi ha anche parlato di floglosi suppurativa anale cronica.. e mi ha fatto cominciare una terapia a base di flebotonici, vitamina A ed E, e succo di mirtilli.
Dottore che ne pensa di tutto cio' ?
Dato il mio quadro clinico ( la prostatite da streptococco, il varicocele, il sangue nelle urine, la ragade, la proctite, l ascesso, le due fistole) , dottore le crede che siamo sulla strada diagnostica giusta? Mi creda, a questo punto mi è passata ogni ipocondria e voglio solo combattere quasiasi tipo di problema sto avendo. La prego sia il piu' esauriente possibile.

[#17]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
La sua storia sembra particolarmente sfortunata... Comunque, sgombrato il campo dalle paure di avere un tumore come ci raccontava tempo fa, penso che il resto possa essere risolto, o comunque curato: prosegua dunque negli accertamenti che le sono stati consigliati, che saranno importanti per impostare terapie sempre piu' adatte al caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com